Ora che mi ci avete fatto pensare, si ho poca fiducia in me stesso…

Grazie mille della risposta intanto, a casa mia non sto molto bene più che altro per i miei genitori che non mi lasciano molto spazio, ad esempio mi piacerebbe moltissimo avere una chiamata con voi ma devo aspettare di poter uscire di casa, non voglio essere giudicato, questo succede di più con mio padre che con mia madre, i miei hobby diciamo che si svolgono praticamente tutti all’aperto, a casa mi piace giocare sul computer ma dopo un ora stacco, mi piace molto studiare psicologia e psichiatria ma con queste due cose mi passano al massimo un paio d’ore, mi piace anche fare dei circuiti elettrici, avvolte faccio dei disegni o scrivo sul mio quaderno qualche pezzo mio di vita o i miei sentimenti sul momento, avvolte mi vedo qualche episodio di qualche serie tv e sto iniziando a cucinare, ora che mi ci avete fatto pensare si ho poca fiducia in me stesso, penso anche di non piacere agli altri, penso anche che alle ragazze non piaccio per il mio aspetto fisico, ho provato di tutto dai capelli lungi ai corti al cappellino all’indietro, il problema è anche che non provo più niente verso ragazze ma neanche verso ragazzi tengo a precisare, ai primi di marzo ho avuto una storia che mi ha bloccato che se volete vi spiego, la mia tristezza di quei mesi dove mi fumavo le canne era probabilmente perché non avevo nessuno con cui parlare, ho iniziato questa sorta di dipendenza quando il mio migliore amico così da un giorno all’altro non mi ha più chiamato, non capisco il perché, subito dopo ho conosciuto un mio amico che si fa le canne e lì inizio tutto.
Grazie mille di nuovo era da troppo che cercavo di parlare con uno psicologo non so come ringraziarvi siete dei grandi.

Anonimo


Caro Anonimo,
siamo contenti di esserti stati utili su alcune riflessioni che riguardano te stesso. Da ciò che scrivi di te ci sembri un ragazzo pieno di interessi e capacità, ti cimenti in molte cose e hai diverse passioni .Questo vuol dire che hai tanto da raccontare e condividere con gli altri. L’insicurezza è qualcosa che si può migliorare e man mano accorgersi delle proprie risorse e delle cose che si è riusciti a fare piuttosto che focalizzarsi sui “fallimenti” aiuta molto nell’imparare a credere in se stessi. 
Sei molto giovane ed è naturale se provi un po’ di confusione su alcune cose, stai cercando la tua strada e se al momento non vi sono alcune risposte, non devi preoccuparti, le risposte arriveranno con il tempo. Perciò se in questa fase non ti interessano le ragazze non ci sembra una cosa di cui preoccuparsi, può essere un momento magari dovuto alla storia che hai avuto e che non è andata come desideravi. Anche le amicizie in adolescenza subiscono degli alti e bassi proprio perché si investe molto e a volte possono essere fonte di delusione, ma non devi pensare di aver sbagliato qualcosa o di essere sbagliato, probabilmente sarebbe finita comunque, alcune amicizie finiscono ma ne iniziano altre. Forse dovresti focalizzarti su amici con cui condividere degli interessi e che senti più affini al tuo modo di essere. 
Come dicevamo sei stato molto forte a smettere di fumare, alla tua età si ha l’esigenza di sperimentare e trasgredire ed a volte può succedere che queste esperienze di “prova” possano divenire una dipendenza che può essere legata a forme di disagio. Riteniamo che tu sia stato molto bravo a capire che lo facevi in un momento per te di tristezza e quindi a capire che avevi bisogno di parlare con qualcuno. Anche questo è indice di maturità e coraggio.
Ti consigliamo di provare a pensare a tutti i tuoi pregi, l’aspetto fisico non è così fondamentale con gli altri, è importante essere consapevoli del proprio valore e volersi bene. Questo si impara con il tempo, ma tu puoi piano piano iniziare a farlo!
Sappiamo quanto è difficile questo periodo, soprattutto per voi ragazzi, ma se ci pensi questo momento ti ha aiutato a fare chiarezza dentro di te ed a chiedere aiuto, non è stato quindi tempo perso. Siamo sicuri che con la tua creatività riuscirai a resistere ancora e poi ad essere pronto quando si potrà riuscire.
Comprendiamo quanto possa essere difficile, a volte, confrontarsi e confidarsi con i propri genitori alla tua età, ma prenditi del tempo per pensare se questa, possa essere una buona occasione per dirgli della tua esigenza di rivolgerti ad uno psicologo, magari potrebbero stupirti in positivo e sostenerti in questa scelta. 
Quando vuoi puoi tornare a scriverci.
Un caro saluto!

3 Maggio 2020