Trapani, preside Ic Pertini: "Occasione per ridurre numero alunni in classe"

Trapani, preside Ic Pertini: “Occasione per ridurre numero alunni in classe”

Le parole della dirigente Maria Laura Lombardo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRAPANI – “Sull’esame di maturità in presenza, credo che il parere del comitato sia stato ben ponderato, inoltre i dispositivi di protezione individuale per i ragazzi e le ragazze più grandi sono facilmente garantibili, così come la sanificazione dei locali, visto lo stanziamento di fondi a questo scopo”.

Così la dirigente scolastica Maria Laura Lombardo dell’IC ‘Pertini’ di Trapani commenta la notizia data dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina sullo svolgimento della maturità in presenza. La preside siciliana ha commentato anche il ritorno a settembre con un misto di didattica a distanza e in presenza, scenario possibile ma che, secondo Lombardo, nasconde delle criticità.

“Avere come nel mio caso metà bambini in classe e metà a casa non è facile sia perché le lezioni a distanza e in presenza sono sicuramente diverse, sia perché questo comporterebbe un’implementazione della rete internet scolastica per classi più connesse e in streaming, cosa non di facile realizzazione”.

Sono due le soluzioni avanzate dalla dirigente del ‘Pertini’, alternare Dad e presenza per classe e ridurre il numero di alunni e alunne per gruppo:

“In questo modo si garantirebbe unità didattica erogando per ogni classe giornate in Dad e in presenza- ha concluso Lombardo- si potrebbe poi approfittare di questa situazione per ridurre numero di alunni e alunne per classe dando un massimo, per esempio, di 15 studenti”. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it