VIDEO| Italian AllStars 4 Life, gli artisti italiani cantano per la Croce Rossa

VIDEO| Italian AllStars 4 Life, gli artisti italiani cantano per la Croce Rossa

Guarda i protagonisti cantare il brano da casa propria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da Alessandra Amoroso a Emma Marrone, passando per Fabrizio Moro, Ermal Meta e i Pinguini Tattici Nucleari. Oltre cinquanta star della musica italiana cantano “Ma il cielo è sempre più blu”, il celebre brano di Rino Gaetano, per sostenere la Croce Rossa Italiana. Marracash, Emis Killa e Fabri Fibra aggiungono delle barre al testo. 

A promuovere l’uscita della cover del brano, nata dal progetto ‘Italian Allstars 4 life’, sono state le principali associazioni industriali del settore musicale italiano, AFI, FIMI e PMI.  Tutti i diritti discografici e editoriali saranno devoluti alla CRI.

Su YouTube il video ufficiale della canzone con piccole clip realizzate dai cantanti direttamente dalle loro case. Ecco il risultato del montaggio. 

Ecco tutte le star che hanno partecipato 

Alessandra Amoroso, Annalisa, Arisa, Baby K, Claudio Baglioni, Benji & Fede, Loredana Bertè, Boomdabash, Carl Brave, Michele Bravi, Bugo, Luca Carboni, Simone Cristicchi, Gigi D’Alessio, Cristina D’Avena, Fred De Palma, Diodato, Dolcenera, Elodie, Emma, Fedez, Giusy Ferreri, Fabri Fibra, Fiorello, Francesco Gabbani, Irene Grandi, Il Volo, Izi, Paolo Jannacci, J-Ax, Emis Killa, Levante, Lo Stato Sociale, Fiorella Mannoia, Marracash, Marco Masini, Ermal Meta, Gianni Morandi, Fabrizio Moro, Nek, Noemi, Rita Pavone, Piero Pelù, Max Pezzali, Pinguini Tattici Nucleari, Pupo, Raf, Eros Ramazzotti, Francesco Renga, Samuel, Francesco Sarcina, Saturnino, Umberto Tozzi, Ornella Vanoni…e Alessandro Gaetano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it