VIDEO | Preside Ic Portella della Ginestra: "Serve linguaggio d'amore e di cura"

VIDEO | Preside Ic Portella della Ginestra: “Serve linguaggio d’amore e di cura”

Coro di alunni di Vittoria celebra al festa della mamma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘Cocciu d’amuri’ è la canzone scelta dai bambini dell’istituto comprensivo ‘Portella della Ginestra’ di Vittoria (Ragusa) per celebrare la festa della mamma del prossimo 10 maggio. Gli alunni coinvolti nell’iniziativa dai loro insegnanti fanno parte del coro ‘Punto Coro…Nati’ e, guidati dalla docente di musica Gabriella Artimagnella, hanno realizzato un video in cui cantano, attraverso il linguaggio dialettale, il brano composto dal leader dei Tinturia, Lello Analfino.

“‘Cocciu d’amuri’ è una delle più soavi serenate siciliane- ha spiegato Daniela Mercante, dirigente scolastica dell’istituto- e l’iniziativa rientra nel progetto di continuità tra le quinte classi della scuola primaria e le prime della scuola secondaria”.

I piccoli artisti cantano l’amore per la figura materna: “nei suoi occhi ci vedo le stelle, i capelli sono fili di ferro e zucchero, la faccia una bandiera dove ci batte il sole, sole di primavera”.

“Le mamme- conclude la dirigente- ‘sanno sempre dei nostri cuori’, come diceva Paolini. Ringrazio i bambini e le famiglie per la costante alleanza educativa stretta con la scuola, oggi più che mai abbiamo bisogno di questa relazione intessuta, nel rispetto dei reciproci ruoli, di un comune linguaggio d’amore e di cura”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it