Terremoto Roma, un boato fa tremare la Capitale. Nessun danno

Terremoto Roma, un boato fa tremare la Capitale

Nessun danno a persone o cose
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Piccola scossa, grande paura. E’ un terremoto di magnitudo 3.3 quello che ha colpito Roma all’alba di oggi, svegliando i cittadini con un forte boato accompagnato da tuoni e fulmini.
L’INGV (Istituto Nazionale di geologia  e vulcanologia) ha localizzato l’epicentro a circa 5km da Fonte Nuova, zona nord-est della Capitale. Al momento non sono segnalati danni a persone o cose.

Cosa sono i terremoti?

Per secoli la gente si è chiesta che cosa facesse tremare la Terra.
Nel 1960, gli scienziati hanno finalmente risposto con la teoria della tettonica delle placche: la superficie terrestre è costituita da “lastre” rocciose in continuo e lento movimento.

I confini di queste lastre sono dei bordi irregolari che tengono insieme le placche come avviene con i pezzi di un puzzle.
Il loro contatto è costituito dalle faglie, fratture più o meno evidenti della crosta terrestre. La più famosa è la faglia di Sant’Andrea in California.

Quando due di questi “pezzi” improvvisamente scivolano l’uno sull’altro o si scontrano, liberano energia, che si propaga verso l’eterno.

Quando le onde raggiungono la superficie abbiamo un terremoto.

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it