VIDEO | Dad e inglese, a Pescara Harry Potter diventa tema lezione

VIDEO | Dad e inglese, a Pescara Harry Potter diventa tema lezione

E per studiare francese, studente dell'istituto Aterno-Manthoné intervista Marcel Proust
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PESCARA – Continua il percorso di esplorazione didattica all’istituto superiore ‘Aterno-Manthone” di Pescara. Le docenti dei corsi serali stanno infatti mettendosi in gioco con video e suggestioni per portare avanti le lezioni a distanza. Prima lo studio della poesia italiana per far emergere i vissuti degli studenti durante la quarantena, poi la recitazione e il canto di note opere inglesi per lo studio della lingua britannica, ora un video in cui la docente di inglese, Roberta Polimanti, affronta la tematica del doppio nella letteratura inglese in un modo tutto originale.

“Nell’ambito del percorso che esplora questa tematica, con Frankenstein e Dr Jekyll and Mr Hyde- spiega la professoressa– abbiamo deciso di allargare il discorso a Harry Potter e alla sua nemesi, Voldemort”.

Ecco quindi l’insegnante che indossa la famosa divisa della casata serpe verde della scuola di Hogwarts mentre spiega come “entrambi, Harry Potter e Voldemort, e tutti i doppi della letteratura, rappresentano le due facce della stessa medaglia, l’eterna lotta tra il bene e il male”.

E a proposito di doppi, uno studente dell’istituto, Matteo Leone, ha deciso di girare una seconda puntata delle sue interviste ideali a noti scrittori in cui è lui stesso a interpretare il giornalista e l’autore. Dopo James Joyce con ‘The Dubliners’, il programma di lingua francese con la professoressa Jennyfer Viola ha fatto sì che lo studente incontrasse Marcel Proust.

“Lo studente, non solo ha ideato interamente l’intervista, ricoprendo il doppio ruolo, ma ha anche avuto l’idea di farne un video” spiegano le professoresse.

Il risultato è pubblicato su ‘La scuola fa notizia‘, il giornale degli studenti promosso da diregiovani.it.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it