Un brano per rompere il silenzio. “La vita breve dei coriandoli” è il nuovo singolo di Michele Bravi

Il pezzo è il primo inedito dopo l'incidente che ha visto coinvolto il cantante nel novembre 2018
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Con la voce rotta di chi per molto tempo ha vissuto nel silenzio, Michele Bravi canta e racconta il proprio percorso attraverso il buio che lo circondava nel suo nuovo singolo, “La vita breve dei coriandoli”.

È il primo inedito del cantante dopo il tragico incidente del novembre 2018 che lo ha visto coinvolto. Il brano anticipa il prossimo disco di Michele, “La geografia del buio”, la cui data di uscita è ancora in sospeso. Il lavoro, il terzo della carriera dell’artista, sarebbe dovuto arrivare su tutte le piattaforme e nei negozi il 20 marzo. Poi, l’emergenza Coronavirus ha fatto slittare tutto al 17 aprile ma il perdurare della situazione ha fatto rimandare tutto a data da destinarsi. 

Ora Michele, nonostante non abbia certezze sulla pubblicazione che dovrebbe avvenire nei prossimi mesi, vuole dare un assaggio del lavoro che ha fatto. Una testimonianza di come, grazie all’amore, sia riuscito a riscoprire la bellezza delle piccole cose, spesso racchiusa nelle fragilità.

“Vista la situazione attuale – scrive Bravi su Instagram – non è ancora possibile prevedere una data di uscita del disco ma ci tenevo a condividere, in questo momento, un brano che racconta come la bellezza delle cose si nasconda nelle crepe della fragilità”.

Il brano, disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 15 maggio e già disponibile in presave e preorder, è stato scritto dal cantante insieme a Giuseppe Anastasi,  Francesco Catitti, Federica Abbate, Cheope e prodotto da Francesco “Katoo” Catitti.

Michele presenterà, per la prima volta live in tv, “La vita breve dei coriandoli” venerdì 15 maggio, nel corso della prima serata del programma “Amici Speciali” di Maria Di Filippi, in onda su Canale 5.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it