Calabrone "killer" ucciso da una mantide: il video incredibile

Calabrone “killer” ucciso da una mantide: il video incredibile

La preda si ribella e mette ko il suo aggressore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il video della lotta mortale tra una mantide religiosa e un calabrone “killer” gigante sta facendo il giro del mondo. Nelle incredibili immagini ad avere la paggio è l’imenottero, che dopo essere sconfitto viene anche mangiato con gusto dal rivale.
Per una volta “il pasto” ha vinto lo scontro.
Le mantidi, infatti, come api e altri grandi insetti, sono tra le prede preferite dei calabroni giganti.

Il video non è recente, ma è tornato alla ribalta in questi giorni da quando negli USA è stata segnalata la presenza di vespe mandarinie (calabrone gigante asiatico), popolarmente chiamati calabroni “killer”, una specie proveniente dall’Asia pericolosa per le popolazione di api, le cui dimensioni raggiungono quella di un pollice.

Si tratta del calabrone più grande del mondo, che può raggiungere i 50 mm di lunghezza  (la regina anche di più). Il suo pungiglione non è da meno: misura circa 6 mm.

La vespa mandarinia viene spesso confusa con la vespa velutina, o calabrone asiatico, un imenottero originario del sud-est asiatico, la cui sottospecie nigrithorax è stata accidentalmente introdotta nella zona meridionale della Francia, e da li si è diffusa in Spagna, Portogallo, Belgio fino a giungere in Italia.

Sebbene il calabrone gigante asiatico sia molto più grande e aggressivo, entrambe le specie sono pericolose per le api, che cacciano per ottenere il nutrimento da dare alle larve mettendo a rischio l’apicoltura.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it