Piemonte, l'Ic Biella 3 vince finale regionale del 'Premio Scuola Digitale'

VIDEO | Piemonte, l’Ic Biella 3 vince finale regionale del ‘Premio Scuola Digitale’

La dirigente: "Orgogliosa, tecnologia la servizio degli altri"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La tecnologia al servizio degli altri, in un’ottica di impresa. In Piemonte ha prevalso questa linea e ne sono particolarmente orgogliosa”. Così la dirigente scolastica Emanuela Verzella commentando i risultati delle selezioni regionali del ‘Premio Scuola Digitale’ (PSD).

Verzella dirige l’istituto comprensivo ‘Biella 3’ che è salito sulla cima del podio nella competizione per il primo ciclo di istruzione grazie al progetto sviluppato dalle classi 4a e 4b della scuola primaria ‘Borgonuovo’. Per le scuole del secondo ciclo, invece, ha vinto l’istituto professionale ‘Olivetti’ di Ivrea che ha modificato una sedia a rotella di recupero per far compiere a persone anziane movimenti fisioterapici.

Ecco quindi l’idea dei giovani innovatori biellesi. Si intitola ‘Guanto parlante e pigiamino magico’ e si tratta di un guanto parlante progettato con Microbit sul quale sono stati caricati disegni fatti a mano dagli alunni per rappresentare bisogni primari (fame, sete, bisogni fisiologici, sonno); ad un preciso movimento della mano con il guanto è stato fatto corrispondere un disegno che, visualizzato sul monitor, esprime la specifica richiesta.

C’è poi il pigiamino magico, progettato sempre con Microbit: il pigiama contiene una scheda che rileva i movimenti bruschi o improvvisi ed è pensato per bambini che non possono alzarsi dal letto. Quarantasei gli alunni e le alunne coinvolti, guidati dalle maestre Franca e Mariella, durante la finale regionale del PSD che si è svolta ieri sono stati rappresentanti da due di loro, Matteo e Sofia.

“Il coding all’inizio è stato un gioco. Ci siamo divertiti a usare Skretch perché sembrava un videogioco, però poi siamo diventati bravi” riconosce Matteo. L’anno scorso le classi hanno vinto il ‘Torino Maker Faire’ per avere creato un cartone animato sui problemi dell’ambiente e in particolare della foresta amazzonica: “allora abbiamo capito che potevamo creare qualcosa di veramente utile- spiega Sofia che aggiunge- i nostri progetti sono a basso prezzo, la scheda programmabile costa pochi euro ed è facile da programmare quindi molte possono permettersele e anche imparare a programmare da sole”.

In questo video Sofia dimostra il funzionamento del guanto: 

Durante la fiera per l’innovazione ‘Maker Faire’ di Roma del 2019, il progetto aveva già ricevuto la menzione speciale ‘Maketocare’ di ‘Sanofi Genzyme’ in quanto “soluzione a bisogni di persone affette da disabilità”, come aveva commentato il responsabile del premio alla consegna della targa.

“Speriamo davvero di poterci tornare a Roma per le finali nazionali del PSD- ha concluso soddisfatta Verzella e rivolgendosi alle altre scuole partecipanti ha detto- siamo orgogliosi di rappresentare la voce del Piemonte e di portare anche i vostri spunti. Grazie a tutti della degna battaglia, e’ bello vincere quando chi concorre e’ a cosi’ alto livello”.

Questo il video della finale regionale: 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it