L'effetto calzino crea problemi, tipo gravidanze indesiderate?

L’effetto calzino crea problemi, tipo gravidanze indesiderate?

Vi contatto perché vorrei delle delucidazioni in merito a quanto successo durante dei rapporti con la mia ragazza. Premetto che usiamo sempre il preservativo dall’inizio alla fine, con eiaculazione sempre esterna e, se ci sono rapporti consecutivi, ci laviamo le mani entrambi (se non abbiamo acqua e sapone facciamo con salviette detergenti) e puliamo il pene lavandolo o pulendolo con salviette detergenti. Questo rapporto è avvenuto domenica tardo pomeriggio: Capita che, a volte,perdo l’erezione dopo aver messo il preservativo e, dopo averla persa (non per motivi di eiaculazione), controllo sempre che non si sia sfilato e che sia ancora integro/che ricopra tutta l’asta. Dopo aver controllato, di solito non cambio il preservativo, ma io e la mia ragazza proseguiamo con giochetti intimi fino al ritorno dell’erezione completa. In questo frangente rimetto “a posto” il preservativo, ovvero lo liscio da eventuali bolle e/o se prima si era creato l’effetto calzino ritirandolo dalla vagina (comunque il glande era sempre coperto e anche 3/4 di asta). Non avendo avuto l’eiaculazione, questo effetto calzino non crea problemi vero, tipo gravidanze indesiderate? Adottiamo questa tattica dei giochetti erotici perchè perdo l’erezione quando cambiamo posizione. Quando la perdita di erezione è completa, cambiamo il preservativo il più delle volte, così da stare tranquilli. Mentre ieri sera è capitato questo: questa volta non ho mai perso l’erezione, ma dopo 15/20 minuti dal rapporto ho notato che ai bordi interni del preservativo c’era del liquido (non so se fosse mio o suo, ma il preservativo comunque era ben ancorato alla base, in quanto lo controllo sempre durante il rapporto e quando esco dalla vagina per cambiare posizione lo tengo saldo alla base per sicurezza) e, per stare tranquilli, lo abbiamo cambiato pulendoci con delle salviette detergenti e mettendone un altro. 
In entrambi i casi, non abbiamo rischiato nulla vero? Abbiamo fatto tutto in maniera corretta? Io controllo sempre con la prova del riempimento di acqua, se è tutto filato liscio, e anche ieri non ho visto fori o quant’altro (ho testato il primo preservativo tirandolo fino a lacerarlo e ho notato una ottima resistenza, nonostante con la pressione dell’acqua lo abbia rotto).
In attesa di un Vostro gentile riscontro, Vi auguro una buona serata.

Anonimo


Caro Anonimo,
da quello che ci scrivi in maniera tanto dettagliata, non sembra esserci alcuna possibilità di rischio.
I procedimenti descritti sono corretti e l’attenzione all’igiene insieme al controllo del profilattico al termine di ogni rapporto eliminano ogni remota possibilità.
La secrezione notata sulla superficie del profilattico potrebbe essere riferibile a muco cervicale femminile o altre secrezioni lubrificanti secrete dalla tua partner e non fuoriuscite di liquido seminale.
In ogni caso, ti suggeriamo di indossare il profilattico (e dunque penetrare) solo quando l’erezione è completa. Anche se non vi è stata eiaculazione, nei rapporti consecutivi potrebbero rimanere delle tracce di liquido seminale, alla base del pene, ed essere rilasciate nelle penetrazioni successive. Anche se il controllo è stato costante e il profilattico durante “i giochi intimi” non si è mai completamente sfilato ma è rimasto ad “effetto calzino” (dunque non disteso) è bene farne un utilizzo corretto e dunque accertarsi che copra una buona parte della lunghezza del pene (a volte non sempre possibile controllare quando è all’interno della vagina a meno che non venga tenuto costantemente con la mano).
Speriamo di averti fornito informazioni utili.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it