Il mio grande problema non avere “il coraggio” di parlare con gli altri…

Ciao sono una ragazza di 17 anni, forse, quello che scrivo è banale e mi vergogno davvero tanto. Ho deciso di mettermi alla tastiera e digitare le parole che penso e che vorrei condividere con voi! Questo è il mio grande problema non avere “il coraggio” di parlare con gli altri e quindi rimanere zitta, mi sento come un riccio chiusa tra i suoi aculei. Grazie per il vostro aiuto!

Anonima


Cara Anonima,
grazie per la fiducia riposta in noi! Hai depositato questo forziere molto prezioso e delicato, immaginiamo che non sia stato per nulla facile trovare “il coraggio” di esprimere questa difficoltà che ti crea non poco disagio. Ci colpisce molto l’immagine del riccio perché è un animale che simboleggia la fiducia, la calma e la giocosità. In realtà gli aculei vengono raramente utilizzati come difesa, perché il loro maggiore uso è per procacciare il cibo, denotando quindi una connotazione salvifica.
Vorremmo aiutarti a porre l’attenzione su quella spinta che ti ha fatto uscire dalla tua zona confort… Probabilmente questo periodo in cui tutti sono stati fermi nei propri spazi ti ha permesso di riflettere su questo tuo funzionamento. Seppure poni l’accento sulla vergogna, probabilmente, in te inizi a percepirsi una spinta per andare oltre questo sentimento ed esplorare luoghi meno conosciuti e meno minacciosi. Le righe che hai condiviso con noi sono dense di emozioni e trasmettono la voglia di dire ancora tante cose. Potresti sperimentare come canale comunicativo proprio la scrittura, attraverso essa potrai narrare i tuoi stati emotivi. Quando li rileggerai potrai accorgerti dell’autenticità di quelle frasi ed emozionarti dinanzi al loro significato. Inoltre, ti consigliamo di iniziare ad aprirti un poco alla volta con gli altri, magari nel contesto familiare e poi con qualche amico su cui hai riposto la tua fiducia. Siamo certi che riuscirai a trovare quella forza e quell’aiuto capace di guidarti verso strade meno battute!
Speriamo di esserti stati di aiuto e se hai ulteriori dubbi da chiarire non esitare a scriverci nuovamente.
Un caro saluto! 

21 Maggio 2020