VIDEO | 23 maggio, l'Unicef ricorda Falcone e Borsellino

VIDEO | 23 maggio, l’Unicef ricorda Falcone e Borsellino

Il presidente Samengo: "Esempi per i nostri ragazzi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Essere con tutti voi, virtualmente uniti, è una grandissima emozione. Nessuno dimentica il dolore e lo sgomento di quelle giornate: il 23 maggio e il 19 luglio 1992. Ecco perché per noi è un grande onore, come Unicef, aderire alle celebrazioni per il 28esimo anniversario delle stragi di Capaci e Via d’Amelio”. Il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo, ha voluto partecipare, con un video messaggio, alla giornata della Legalità, che quest’anno si svolgerà virtualmente a causa dell’emergenza sanitaria.  Quest’anno, sottotitolo dell’iniziativa è ‘Il coraggio di ogni giorno’; lo “spirito di servizio che dobbiamo offrire ai nostri ragazzi quale esempio concreto a fondamento della loro futura esistenza. E saranno loro, consapevoli della storia, a camminare coraggiosamente in avanti come Falcone e Borsellino avrebbero voluto”, ha aggiunto Samengo.

“Un’iniziativa a cui non potevamo mancare per ribadire la lotta alle mafie e l’impegno contro la criminalità organizzata, che deve anche concretizzarsi in iniziative culturali come questa. In questa giornata commemorativa si rinnova la memoria di donne e uomini coraggiosi, ieri come oggi. Esempi di vita per la nostra quotidianità, come esempi continuano ad essere i familiari delle vittime che diffondono coraggio, come Maria Falcone- ha aggiunto il presidente Unicef Italia nel suo videomessaggio- Quella che si sta attuando oggi è una staffetta generazionale di impegno: quel camminare sulle gambe degli altri che ci coinvolge tutti come società civile e ci impone, eticamente, con parole e azioni da che parte stare. Oggi, soprattutto in questo momento storico, questo tema è collegato al coraggio di tanti, non eroi ma persone che con senso del dovere hanno scelto di curare vite umane a costo della loro vita”.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it