"Questo Nostro Ematoma" è l'ultimo singolo estratto dall'album di LefrasiincompiutediElena

“Questo Nostro Ematoma” è l’ultimo singolo estratto dall’album di LefrasiincompiutediElena

Online il videoclip realizzato da Matteo “Bemolle” De Benedittis con fogli bianchi per un totale di oltre 500 disegni e una sola matita
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Se non conoscete LefrasiincompiutediElena inizate pure da “Questo Nostro Ematoma”, l’ultimo singolo estratto da Interno 29, l’album d’esordio fuori per Romolo Dischi e uscito lo scorso 13 marzo.
Il videoclip è stato realizzato da Matteo “Bemolle” De Benedittis, noto tastierista e session man (Blumosso, Willie Peyote, Forte ecc.) con una forte passione per la matita.

In particolare, sono stati utilizzati centinaia di fogli bianchi per un totale di oltre 500 disegni e una sola matita. Matteo ha scelto liberamente il soggetto dei suoi disegni, lasciandosi guidare dal brano secondo la propria sensibilità artistica.

Lefrasiincompiutedielena: «Mi ha spiazzato la prima volta che l’ho visto. Bemolle ha una forte personalità artistica e questo lo sapevo già infatti quando ne abbiamo parlato gli ho detto che avrei voluto vederlo finito. Oggi mi piace pensare che il brano sia la colonna sonora del videoclip e non il contrario». Sul brano: «Rappresenta una riflessione sui segni che restano addosso, qualcosa che fa male ed è visibile quando le cose vanno male così come quando vanno bene. Un segno, un livido, resta comunque lì a ricordarti chi sei, da dove vieni e perché sei lì».

Bemolle: “L’idea è nata concretizzando uno dei tanti momenti che precedono il sonno in cui sembrano materializzarsi i pensieri più astratti.È L’anima della matita, il colore della grafite, il richiamo all’ematoma stesso. Ho creato così l’intreccio del video che segue il climax del brano senza rispettare il leitmotiv del testo. Mi è sempre piaciuto ricercare nuove immagini su parole già esistenti e descrittive”.

LefrasiincompiutediElena nascono a Roma, tra piazza Bologna e la Nomentana, fra il quartiere Trieste e il Policlinico.
Il tutto da una semplice esigenza, tornare all’essenza delle canzoni, quasi come un gioco o una sfida che prende forma a Settembre del 2017.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it