Tg Cinema – Edizione del 27 maggio

Tg Cinema – Edizione del 27 maggio

Oggi parliamo di Nastri d'Argento, Venezia 77, il corto Disney Pixar 'Out' e Paolo Sorrentino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  È online la nuova edizione del Tg Cinema.

A TONI SERVILLO IL NASTRO D’ARGENTO ALLA CARRIERA

Va a Toni Servillo il Nastro d’Argento alla carriera 2020, riconoscimento che il Direttivo dei giornalisti cinematografici assegna tradizionalmente. “Un protagonista che continua a lasciare il segno regalandoci personaggi e interpretazioni sempre indimenticabili”, si legge nella motivazione. Servillo riceverà il Nastro alla carriera – come i vincitori del Nastro dell’Anno andato al film di Giorgio Diritti ‘Volevo Nascondermi’ con Elio Germano – in occasione della serata di premiazione, che si terrà nella formula consentita dalle normative di sicurezza previste, in programma alla fine di giugno a Roma.

VENEZIA 77, GOVERNATORE ZAIA: “LA MOSTRA DEL CINEMA SI FARÀ”

“La Mostra del Cinema di Venezia si farà a settembre come previsto”. A confermarlo è il governatore del Veneto Luca Zaia, nel Cda della Biennale. La kermesse si terrà dal 2 al 12 settembre. Per ora, il direttore della Mostra Alberto Barbera non ha svelato le modalità dello svolgimento e dettagli sul programma della nuova edizione. “Probabilmente non ci saranno tutte le produzioni che siamo abituati a vedere perché si sono fermate le lavorazioni ed anteprime dei film”, ha concluso Zaia.

‘OUT’: PRIMO PERSONAGGIO GAY IN UN CORTO DISNEY PIXAR

Su Disney+ è disponibile ‘Out’, il primo cortometraggio animato Disney Pixar con protagonista un personaggio omosessuale. Scritta e diretta da Steven Clay Hunter, la pellicola ha come protagonista Greg, che ha paura di rivelare ai genitori di essere gay e di amare Manuel. Un giorno riceve a sorpresa la visita di mamma e papà e, per questo, si è visto costretto a nascondere una foto romantica, che lo ritrae insieme al suo fidanzato. A dargli la giusta dose di coraggio è un’entità sovrannaturale attraverso il suo cagnolino.

I 50 ANNI DI PAOLO SORRENTINO: UNA CARRIERA DA OSCAR

Il 31 maggio Paolo Sorrentino spegnerà 50 candeline. Vincitore di quattro European Film Awards, cinque David di Donatello, otto Nastri d’Argento, un premio Bafta, un Golden Globe e un Oscar per ‘La grande bellezza’, il regista partenopeo ha alle spalle una carriera straordinaria iniziata nel 2001 con ‘L’Uomo in più’. La strada nel cinema è poi proseguita con ‘Le conseguenze dell’amore’, ‘L’amico di famiglia’, ’Il divo’ sulla vita di Andreotti, ‘This Must Be the Place’, ‘La grande bellezza’, ‘Youth’ e ‘Loro’, un ritratto inedito di Silvio Berlusconi. Otto film diversi tra loro ma uniti dall’inconfondibile regia di Sorrentino. L’estetica seducente e la poesia nel suo modo di fare film hanno conquistato anche la tv con la serie ‘The Young Pope’ seguita dalla seconda stagione ‘The New Pope’. Attualmente il regista è al lavoro su ‘Mob Girl’, con protagonista Jennifer Lawrence, che si aggiunge ai progetti internazionali della carriera del cineasta.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it