Pillole di stile | Il make-up ideale per illuminare lo sguardo

Pillole di stile | Il make-up ideale per illuminare lo sguardo

L’uso della mascherina enfatizza l’importanza degli occhi che possiamo valorizzare con pochi e semplici prodotti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Platone affermava che “gli occhi sono lo specchio dell’anima” e, mai come in queste ultime settimane, sono loro i protagonisti indiscussi del make-up quotidiano. L’uso costante della mascherina nei luoghi pubblici enfatizza l’importanza dello sguardo che possiamo valorizzare con pochi e semplici prodotti:

1. Primer. È importante per allungare non solo la tenuta dell’ombretto ma anche per evitare che si formino le pieghe sulle palpebre;
2. Ombretto. La scelta delle tonalità dipende dall’occasione e dal colore dei propri occhi, capelli ed incarnato;
3. Mascara. È importante per allungare e volumizzare le ciglia, non deve formare grumi e soprattutto deve essere di buona qualità.

Una delle regole cardine del trucco occhi – senza necessariamente essere esperti di cromatologia – è quella di scegliere i colori giusti in base al colore dell’iride e seguire la ruota dei colori. In linea generale, le tonalità opposte contrastano e quelle simili uniformano.

TRUCCO OCCHI CHIARI

Occhi verdi: ombretto in polvere verde sfumato con una matita o con un ombretto nero, nonché tutte le tonalità che rientrano nella palette cromatica dei lilla, viola, prugna e rosa specialmente per il trucco da giorno. Evitare le tonalità di azzurro perché risultano troppo fredde e spengono lo sguardo.

Occhi verdi e capelli castani: è consigliabile un ombretto prugna sfumato con matita nera ‘effetto smokey’

Occhi verdi e capelli chiari: preferire i colori metallici come grigio ferro o argento


Occhi azzurri: scegliere ombretti dalle tonalità calde della pesca, marrone, arancione e tonalità metalliche come bronzo, oro e rame. Tutte le sfumature calde che fanno parte della famiglia degli arancioni rendono gli occhi chiari più luminosi. Chi invece ha una carnagione dal sottotono freddo può puntare sulle tonalità di rosa. Naturalmente anche delle tonalità di blu navy o elettrico da applicare come eyeliner, al posto del classico nero e marrone, possno risaltare lo sguardo degli occhi azzurri.

Come aprire lo sguardo degli occhi chiari:

1. Preferenza per un eyeliner chiaro e luminoso da stendere sulla rima cigliare (il colore nero in questo tipo di occhi non è consigliato perché rimpicciolisce lo sguardo)
2. Applicare un ombretto o illuminante nell’angolo interno
3. Completare con un mascara volumizzante

Occhi chiari e capelli scuri – Smokey eyes morbido miscelando nero, grigio scintillante e marrone tenue
Occhi chiari e capelli chiari – Toni pesca e del rosa chiaro per un effetto armonico e naturale

TRUCCO OCCHI SCURI

Da sempre considerati più espressivi rispetto agli occhi chiari, il color nocciola richiede altresì determinate accortezze per essere valorizzato al meglio.

Occhi marroni e capelli biondi

In generale, le giovani donne che possiedono questi due requisiti sono nella maggior parte dei casi accompagnate da una pelle color alabastro per cui illuminare lo sguardo diventa possibile grazie all’aiuto di un buon eyeliner, mascara e gloss sulle labbra.

Trucco da giorno: ombretti color pesca e caramello
Trucco da sera: ombretti color viola o accostando oro e nero

Occhi marroni e capelli rossi

Il viola e la palette di pesca e rosa antico sono i colori per eccellenza.

Occhi marroni e capelli castani

I colori della gamma dei marroni che vanno dal beige, nude, bronzo e tortora sono tutte combinazioni possibili senza escludere, secondo il magazine Vogue, la possibilità di poter sperimentare anche alcune combinazioni in verde acido, lilla e turchese.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it