Bristol, abbattuta la statua di Edward Colston. Ecco chi era

Bristol, manifestanti del ‘Black Lives Matter’ abbattono la statua di Edward Colston. Ecco chi era

Il suo nome è legato alla tratta di schiavi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Hanno raggiunto le strade di tutto il mondo le proteste contro il razzismo e le discriminazioni scoppiate in USA dopo la morte dell’afroamericano George Floyd. Nello scorso week i manifestanti del movimento Black Lives Matter si sono radunati a Bristol, nel Regno Unito, dove hanno abbattuto e gettato nel fiume la statua di Edward Colston. Il monumento di bronzo era stato eretto in città nel 1895, ma negli ultimi anni era al centro di numerose contestazioni.

Ma chi era Edward Colston?

Commerciante e membro del Parlamento, nato a Bristol nel 1636, Edward Colston fece della tratta di schiavi una redditizia attività.
Entrò a far parte della RAC (Royal Africa Company), compagnia inglese che si occupava della deportazione di schiavi neri dall’Africa, destinati alle piantagioni di tabacco e zucchero nelle Americhe.

Oltre al commercio di schiavi, Colston era attivo anche in diversi rami finanziari. Nel corso degli anni si dedicò alla filantropia, donando diverse strutture, come scuole, ospedali e chiese.

Molte delle sue opere benefiche sono sopravvissute fino ad oggi. Per questo motivo, oltre alla statua in bronzo nel centro di Bristol, sono state dedicate strade e scuole a suo nome.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it