Spider-Man: Un Nuovo Universo 2, iniziata la produzione del sequel

Spider-Man: Un Nuovo Universo 2, iniziata la produzione del sequel

Il film arriverà sul grande schermo nel 2022
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’industria cinematografica si sta pian piano rialzando dalla crisi causata dall’emergenza Coronavirus, che ha causato lo stop delle produzioni, la chiusura delle sale e il conseguente posticipo delle uscite dei film sul grande schermo. Tra le lavorazioni in (ri)partenza c’è quella di Spider-Man: Un Nuovo Universo 2, il sequel dell’acclamato lungometraggio d’animazione Sony, uscito nel 2018. Con una grafica a metà tra videogioco e fumetto, il primo film racconta dell’adolescente Miles Morales alle prese con i propri poteri e con altre versioni di Spider-Man provenienti da diverse dimensioni. A fare l’annuncio ufficiale è stato Nick Kondo, l’animatore di Sony Imageworks, attraverso un tweet: “Primo giorno di lavoro“.  Queste le parole di Kondo che accompagnano un breve video in cui viene mostrato il logo del protagonista e viene annunciato l’arrivo al cinema della pellicola nel 2022. Ancora non sono stati svelati dettagli sulla trama, ma la storia dovrebbe concentrarsi sulla relazione sentimentale tra Miles e Gwen Stacy, la Spider-Woman appartenente ad un’altra dimensione. Nel sequel ci sarà sicuramente spazio per Miguel O’Hara nonché Spider-Man 2099, che abbiamo visto nella scena post-crediti del primo capitolo.

SPIDER-MAN: UN NUOVO UNIVERSO, LA RECENSIONE

Tutti possono indossare un maschera, basta credere nelle proprie potenzialità. Miles Morales ne è l’esempio: uomo ragno teenager protagonista di Spider-Man: Un nuovo universo, diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman.

La pellicola, che ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico e critica, racconta la storia divertente ed emozionante di Miles: un ragazzino amante della street art e della musica. Ogni giorno deve fare i conti con la scuola – un mondo troppo stretto per lui – e con il padre troppo severo ma buono. Quando tutto sembra sempre monotono nella sua quotidianità, si ritrova con dei super poteri che non riesce ad usare perché non crede in se stesso. Il ragazzino però capisce che può farcela e insieme ad altri cinque supereroi inaspettati sconfigge i “cattivi” e salva la città.

Oltre che da una colonna sonora azzeccatissima con i toni del film, la storia è accompagnata da una grafica innovativa a metà tra un fumetto e un videogioco. In poche parole, è stato pazzesco dondolarsi per 117 minuti tra i grattacieli di New York non con uno ma con ben sei supereroi.

L’OMAGGIO A STAN LEE

Il 12 novembre è morto all’età di 95 anni, Stan Lee, al secolo Stanley Martin Lieber, lo straordinario creatore dei personaggi Marvel. Ancora non sembra vero, eppure è così: Lee ha lasciato un vuoto incolmabile nei supereroi e nei fan. 

Da quando non c’è più, lo abbiamo rivisto in due film: in Ralph Spacca Internet, in versione avatar del web, e in Spider-Man: Un nuovo universo. Nel primo non sarebbe dovuto essere un ricordo post mortem ma così è stato. Il secondo, invece, lo ha omaggiato sia in una scena divertente del film sia alla fine con un epitaffio strappalacrime (non possiamo rivelare altri particolari altrimenti sarebbe ALERT SPOILER).

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it