Hugo Pratt - un viaggio tra le righe

Hugo Pratt – un viaggio tra le righe

Progetto presentato dal gruppo informale composto da Valeria Magini, Claudio Oreste Menafra, Simona Ciavolella e Martina Russo – facenti parte del magazine on-line The Serendipity Periodical- in vista dell’adesione al bando “Vitamina G” della Regione Lazio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Hugo Pratt – un viaggio tra le righe è un progetto rivolto ai giovani che vuole accompagnare nuovi lettori in un percorso alla scoperta della letteratura tramite il fumetto prattiano. L’idea nasce dalla convinzione secondo cui il fumetto, in particolare quello di Hugo Pratt, e la letteratura siano due facce della stessa medaglia; in questo senso vengono in aiuto le parole di Umberto Eco che definì il fumetto prattiano una vera e propria “letteratura disegnata”. Incentivare lo sviluppo delle nostre capacità cognitive e di pensiero, significa lavorare su operazioni preliminari a ogni attività umana e sociale. Il fumetto di Hugo Pratt è uno strumento di comunicazione visiva e verbale grazie al quale si animano riflessioni su temi molto importanti e ancora attuali, come la diversità culturale, le guerre, il ripetersi degli eventi, la ricerca della propria avventura.

Il progetto viene presentato da quattro colleghi di studio, Valeria Magini, Claudio Oreste Menafra, Simona Ciavolella e Martina Russo – laureati a La Sapienza di Roma – che fanno parte del magazine on-line The Serendipity Periodical, una realtà che dal 2018 racconta di letteratura, traduzione e arte ad ampio spettro. Serendipity, ideato e presentato da Valeria Magini, viene supportato e approvato dal professore Mario Martino e successivamente sostenuto dalle professoresse Camilla Miglio e Martine Van Geertruijden. Il magazine tuttora collabora con i professori dei corsi di laurea magistrale del Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali de La Sapienza. Obiettivo del magazine è realizzare contenuti editoriali di alto livello fruibili da tutti ed editi in diverse lingue in un quadro comparatistico e interculturale.

Grazie a questa esperienza è nata la voglia di sperimentare nuovi modi di “fare cultura”. Per questo l’intento del progetto Hugo Pratt – un viaggio tra le righe è alzare il livello e la capacità sociale, promuovendo lo stare insieme agli altri e prediligendo momenti di scambio ricreativi che incentivino l’uso della fantasia; un progetto aperto a nuove influenze con cui si vuole creare nuove interconnessioni sul territorio di Roma in modo da coinvolgere realtà affermate e altre in divenire. Tutto questo attraverso dei laboratori di didattica attiva, delle giornate dedicate e grazie un portale on-line dove poter consultare il materiale multimediale prodotto su Hugo Pratt e la sua letteratura.

I riferimenti extra testuali nella letteratura del fumettista di Corto Maltese sono molti e fanno riferimento a un bagaglio culturale che attinge spesso e volentieri al mondo della letteratura non solo europea ma anche d’oltreoceano. Hugo Pratt nato a Rimini, è cresciuto a Venezia ma ha vissuto la sua adolescenza in Africa e gli anni della giovinezza in Argentina, continuando in seguito a viaggiare da nord a sud e da est a ovest in tutta nell’età adulta.

Viaggiando Pratt ha scoperto la bellezza e il fascino dell’interculturalità, entrando in contatto con realtà sempre diverse. Tutta questa esperienza è condensata nei suoi fumetti che si contraddistinguono per gli spiccati aspetti intertestuali, multiculturali e letterari. Hugo Pratt diventa quindi guida di questo percorso, rappresentante di una letteratura disegnata fatta di continui stimoli e spunti di dialogo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it