Faccio fatica ad espormi in gruppo, preferisco stare ad ascoltare gli altri…

Ciao sono Matteo ho 16 anni, sono un ragazzo molto timido e faccio tanta fatica ad espormi in gruppo, preferisco sempre stare ad ascoltare gli altri. In questo periodo non ho più pensato a questa mia difficoltà ma adesso che posso rivedere i miei amici non so come gestire questa situazione. Grazie per il vostro aiuto!

Matteo, 16 anni


Caro Matteo,
comprendiamo che ritornare alle abitudini quotidiane può sembrare strano e può disorientare dopo tanti mesi.
Oggi, soffermandoti sul tuo disagio hai l’occasione di potere riflettere sui motivi della timidezza e del non riuscire ad esporti con gli altri.
Magari potresti pensare a quali paure si attivano e quali rischi ci siano nell’esporre il proprio punto di vista o la propria opinione. Ad esempio “Le cose che dico sono banali, non mi ascolteranno oppure mi prenderanno in giro?…”
A volte succede che una specie di giudice interno ci metta in difficoltà, inibendo le risposte, l’azione ma soprattutto ci faccia sentire non all’altezza.  L’ascolto è la tua zona confort, nel senso che ti fa sentire sicuro, adeguato, apprezzato e punto di riferimento per chi ha necessità di avere una spalla su cui appoggiarsi. Tenere tutto dentro, però, significa anche riempire uno spazio e sentirsi appesantito. Il rischio Matteo è quello di perdere una dimensione di leggerezza tipica della tua età!
Pertanto, ti consigliamo di iniziare piano piano a poterti esporre, magari, coi tuoi familiari o amici più cari in quelle situazioni in cui non percepisci un giudizio e poi fare il grande salto nel gruppo!
Speriamo di esserti stati di aiuto e se hai ulteriori dubbi da chiarire non esitare a scriverci nuovamente.
Un caro saluto! 

18 Giugno 2020