Quando mi dimentico di lavare le mani penso ai rischi...

Quando mi dimentico di lavare le mani penso ai rischi…

Ciao, ho ricominciato ad uscire da qualche settimana ma mi stanco facilmente.
Quando sono fuori penso costantemente a quello che devo fare per non rischiare possibili contagi e se mi scordo di lavare le mani e tocco qualcosa di “pubblico” poi mi impanico. Quando mi dimentico di lavare le mani inizio a pensare che potrei stare male, diciamo.
In realtà non ci penso subito ma la sera quando sono a letto e allora inizio a pensare a tutto quello che ho fatto e anche se penso di aver seguito tutto correttamente poi mi convinco di aver sbagliato qualcosa.
Quando smetterò di pensare a queste cose? a volte preferisco restare a casa piuttosto che sapere già di dover avere tutti questi problemi dopo.
Grazie

Anonimo, 20 anni


Caro Anonimo,
comprendiamo quello che tu definisci faticoso, proprio perché tutti questi pensieri rendono un momento piacevole, come le uscite tra amici, tale.
La leggerezza che caratterizza il tempo fuori casa viene perduta e sostituita da un pensiero costante ed invasivo che condiziona la possibilità di rilassarsi e dedicarsi alle relazioni.
Non è un caso che le preoccupazioni di cui ci parli emergano nel momento serale di andare a letto, quando la mente tende ad abbassare i toni ed i ritmi rallentano.
L’assenza di altri stimoli fa si che tali pensieri prendano il sopravvento facendoti perdere la serenità.
Inoltre, per molti il momento prima dell’addormentamento è un momento particolare dove possono emergere timori e preoccupazioni legati al processo di lasciarsi andare al sonno.
Vedrai che con il tempo le cose andranno a migliorare,  determinati rituali (mascherina, disinfettante ecc ecc) diventeranno abitudinarie e perderanno di quell’iniziale tensione.
Se tale disagio dovesse persistere puoi tornare a scriverci per capire insieme come affrontare al meglio questa situazione.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it