Hawking. La biografia a fumetti del celebre cosmologo e astrofisico inglese

Hawking. La biografia a fumetti del celebre cosmologo e astrofisico inglese

Il Iibro, rigorosissimo e ricco di informazioni scientifiche, è a cura di Jim Ottaviani e Leland Myrick ed è fuori per BAO Publishing
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Una delle menti scientifiche più acute e anticonvenzionali del ventesimo secolo diventa un fumetto. Stephen Hawking, il celebre fisico, matematico e cosmologo britannico, che ha consacrato la vita allo studio dell’origine dell’universo e alla natura dei buchi neri, scomparso nel marzo del 2018, è il protagonista della biografia a fumetti di Jim Ottaviani e Leland Myrick. Hawking è il titolo del graphic novel in uscita per BAO Publishing il prossimo 25 giugno. Divulgatore, sognatore, e icona pop, Stephen Hawking ha reso le sue teorie accessibili al grande pubblico e nonostante le difficoltà ha seguito con determinazione i suoi obiettivi.

Questo libro, rigorosissimo e ricco di informazioni scientifiche, è uno sguardo illuminante sul mondo della ricerca, tra l’immensamente piccolo e l’immensamente grande. Un viaggio a colori che ripercorre la vita (privata e professionale) di un uomo geniale che ha saputo inseguire le sue più grandi passioni, nonostante le difficoltà della malattia.

Jim Ottaviani ha scritto saggi scientifici a fumetti fin dal 1997. Il suo libro più recente è T-Minus: the race to the Moon, mentre il prossimo si occuperà dei primati. È stato ingegnere nucleare, caddy di golf, programmatore e bibliotecario di reference. Vive ad Ann Arbor, in Michigan.

Leland Myrick ha vinto l’Ignatz Award ed è stato nominato all’Harvey Award. È autore e illustratore di The Sweet Collection, School Girls, Bright Elegy e Missouri Boy. Ha scritto e illustrato storie per Dark Horse Comics, GQ Japan, Vogue Russia, Flight e First Second. Vive a Pasadena, in California.

I due autori si sono già dedicati alla biografia a fumetti di Richard Feynman.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it