Piccole scuole, il 26 giugno la conferenza sulle tecnologie nelle pluriclassi

Un focus internazionale con Indire, USR Abruzzo, Università IUL e i ricercatori del Quebec
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Venerdì 26 giugno, dalle 11 alle 13, è in programma una conferenza online per l’avvio del laboratorio “Pratiche didattiche basate sulle tecnologie in situazioni di pluriclassi e isolamento”. L’iniziativa è realizzata grazie alla collaborazione tra Usr Abruzzo, Indire, l’Università Telematica degli Studi IUL e i ricercatori e i docenti della Rete École en réseau del Quebec.

L’attività fa parte del progetto “Migliorare il fare scuola nelle Piccole Scuole 2019/2020”, che ha come obiettivo quello di diffondere il modello “Classi in rete”, sviluppato attraverso un accordo scientifico internazionale tra INDIRE, Cefrio (Centre facilitant la recherche et l’innovation dans les organisations, à l’aide des technologies de l’information et de la communication) e La Commission scolaire du Fleuve et des Lacs, Ministère de l’éducation et de l’enseignement supérieur del QUEBEC.

 Il meeting, che si svolgerà in modalità online, si aprirà con i saluti di Giovanni Biondi, Presidente di Indire, e di Antonella Tozza, Direttore USR Abruzzo. A seguire, il focus su Classi in rete – un modello canadese per le piccole scuole, con interventi dei ricercatori di Indire Giuseppina Rita Jose Mangione e Michelle Pieri.

Alle 12,30 Salvatore Salzillo dell’Università Telematica degli Studi IUL parlerà de “L’ambiente online”. Chiuderà i lavori Massimo Faggioli, direttore di dipartimento dell’Università IUL.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it