Roma, al via le selezioni per entrare nel Collegio del Mondo Unito di Duino

180 ragazzi dai 16 ai 19 anni potranno fare questa esperienza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Nel Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico a Duino (Trieste), per un biennio 180 ragazzi dai 16 ai 19 anni, provenienti da 80 paesi studieranno insieme al mattino e saranno impegnati in attività sportive, creative e di volontariato al pomeriggio. Il Collegio è finanziato da enti pubblici e donazioni di privati. Nel 2019-20 oltre l’80% degli studenti ha beneficiato di una borsa di studio completa o parziale. Oggi sono stati svelati i nomi degli studenti che beneficeranno di questa opportunità di crescita. 

Ricerca dell’innovazione, autonomia, empatia e pensiero critico, sono alcuni degli elementi per cui il Collegio del Mondo Unito di Duino è stato riconosciuto da Ashoka, la più grande rete internazionale di innovatori sociali, tra le Changemaker Schools, vale a dire tra i protagonisti attivi del cambiamento educativo e sociale.

E la costante attitudine al cambiamento ha permesso di rispondere velocemente anche all’emergenza sanitaria di quest’anno: sia la frequenza del Collegio che le modalità di selezione e di presentazione itinerante nelle varie regioni (di cui sarà diffuso a breve il calendario) terranno conto delle nuove circostanze conseguenti alla pandemia da coronavirus, preservando sia la salute degli studenti e del personale della scuola sia il modello educativo UWC.

L’ammissione ai collegi avviene esclusivamente per merito sulla base del potenziale di ogni giovane candidato dopo una preselezione regionale e una selezione nazionale che avviene a Duino. Grazie ad una preparazione che affianca alla parte accademica il coinvolgimento in servizi di volontariato, attività creative e sportive, gli studenti conseguono il Diploma di Bacellierato Internazionale (IB) e hanno la possibilità di proseguire gli studi anche nelle più prestigiose università di tutto il mondo.

Il Movimento UWC offre un programma educativo che orienta i giovani all’azione e al cambiamento, sviluppando collaborazioni che sono in grado di portare benefici sia agli studenti che le frequentano, sia alle comunità che ospitano le scuole. A tale scopo riceve il sostegno di governi, fondazioni, filantropi, aziende, ex studenti, genitori e privati cittadini che desiderano sostenere questa realtà, nel contempo innovativa e dalle solide basi pedagogiche. I fondi erogati da questi donatori coprono il sistema di borse di studio. 

Per il biennio 2020-2022 sono stati selezionati oltre 30 ragazzi italiani che si accingono a fare questa incredibile esperienza formativa in uno dei 18 collegi UWC nel mondo: dalla Germania, agli Usa alla Cina, solo per citare qualche sede. In base ai finanziamenti disponibili, saranno erogate delle borse di studio, totali o parziali, per gli studenti meritevoli che riusciranno a superare il percorso di selezioni gestito dalla Commissione Nazionale italiana per i Collegi del Mondo Unito (UWC Italia). In Italia è presente il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico O.N.L.U.S. di Duino (Trieste), il primo a sorgere in un paese non anglofono, dove ogni anno giungono quasi 200 ragazzi provenienti da circa 80 Paesi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it