Da circa un paio d’anni ho cominciato a prendere peso…

Buongiorno esperti, vorrei avere un vostro parere su una situazione che sto vivendo in questo momento. Da circa un paio d’anni ho cominciato a prendere peso e adesso sono arrivata a pesare più di 90 kg. Nel corso del tempo ho provato a fare diverse diete, sono stata anche da un nutrizionista e ho preso vari integratori “brucia-grassi”, senza però ottenere alcun effetto. O meglio nell’immediato magari ho perso qualche chilo, ma poi li ho sempre ripresi tutti. Durante la mia giornata solitamente riesco a seguire una dieta piuttosto serrata, ma mi succede che la sera, prima di addormentarmi mi ritrovo a mangiare in maniera incondizionata, pur avendo cenato. Non capisco il motivo, e non riesco proprio a controllare questa cosa. So solo che se non faccio questo potrei restare sveglia anche tutta la notte. Ultimamente questa situazione sta cominciando a pesarmi davvero tanto e non so proprio come fare. Mi sento brutta rispetto alle mie amiche e non riesco a fare nulla per evitarlo. Vorrei un vostro aiuto. Grazie in anticipo per la vostra risposta.

A.,19 anni

Cara A.,
comprendiamo il tuo stato d’animo di questo momento e ti ringraziamo per la fiducia che hai mostrato nei nostri confronti. In generale il cibo rappresenta per ciascuno di noi un’importante fonte di piacere. A volte, soprattutto nei momenti di maggiore tensione, può accadere che venga utilizzato inconsapevolmente come elemento di gratificazione e di appagamento psichico. E’ probabile che nella tua situazione il cibo stia assumendo un ruolo fondamentale proprio in questo, durante la delicata fase dell’addormentamento. In generale infatti, in questa fase tendono ad abbassarsi fisiologicamente le difese psichiche presenti durante i momenti di veglia e questo può portare alla comparsa di eventuali tensioni emotive o pensieri invasivi già presenti nel nostro mondo interno e gestiti in maniera piuttosto funzionale nell’arco dell’intera giornata. Tali tensioni potrebbero invece divenire disturbati durante l’addormentamento, proprio in seguito al fisiologico abbassamento delle difese psichiche. In tal caso il cibo potrebbe assumere una funzione importante nella gestione emotiva di queste tensioni, fornendo all’individuo appagamento e gratificazione. E’ probabile quindi che la difficoltà di cui parli sia legata prevalentemente a fattori di carattere emotivo, per questo riteniamo che sia stato molto importante che sia riuscita a chiederci aiuto in un momento così delicato della tua vita. Crediamo inoltre che sia fondamentale non affrontare tutto da sola, confrontandoti con la tua famiglia o comunque con un adulto di cui ti fidi. Potrebbe essere utile parlare in maniera più dettagliata con il nutrizionista che ti sta seguendo e valutare la possibilità di rivolgerti ad un professionista che possa maggiormente sostenerti anche da un punto di vista emotivo e psicologico.
Torna a scriverci quando vuoi per farci sapere come procedono le cose.
Un caro Saluto!
L’equipe degli Esperti.  

3 Luglio 2020