Tarantino omaggia Ennio Morricone: “Il re è morto. Lunga vita al re”

Il regista di 'Pulp Fiction' ha accompagnato le sue parole con due foto che lo ritraggono con il Maestro
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Ennio Morricone sa come lasciare il pubblico senza parole: questa volta, non con la musica, ma con la sua morte. Artista inimitabile, orgoglio italiano nel mondo, icona senza tempo, il compositore Premio Oscar è scomparso all’età di 91 anni lasciando in eredita’ le sue note, che hanno reso grandi e indimenticabili molte pellicole. Tra queste, ‘Nuovo Cinema Paradiso’, i capolavori di Sergio Leone e ‘C’era una volta in America’. Un maestro per tutti, in particolar modo per Quentin Tarantino. “Il Re è morto. Lunga vita al Re“. Queste le parole piene di commozione del regista di ‘Pulp Fiction’, pubblicate sull’account social del New Beverly Cinema, storica sala cinematografica di Los Angeles, di Tarantino. Tutto quello che ha toccato Morricone è diventato poesia, come ‘The Hateful Eight’: il film del regista di ‘Bastardi senza gloria’ grazie a cui ha vinto un Golden Globe e un Oscar per la Miglior colonna sonora.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it