Lombardia: + 8,4% candidature Erasmus

Lombardia: + 8,4% candidature Erasmus

Boom per Politecnico di Milano, Bocconi, Statale e Università di Bergamo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire registra in Lombardia una notevole crescita delle candidature da parte degli studenti universitari che, nel prossimo anno accademico, intendono svolgere un’esperienza di mobilità per studio Erasmus+. In questi mesi, l’Agenzia ha raccolto i numeri relativi alle domande presentate negli Istituti di Istruzione Superiore della regione, da dove emerge un interesse crescente nelle opportunità di mobilità per studio in Europa.

“I dati che arrivano dalla Lombardia – dichiara Flaminio Galli, Direttore Generale dell’Agenzia Erasmus+ Indire – evidenziano l’interesse degli studenti ad andare avanti nelle attività di mobilità per studio in ambito europeo. Nonostante l’emergenza sanitaria e i limiti alle mobilità, nella regione c’è voglia di guardare avanti e cogliere ancora tutte le opportunità di formazione e scambio di conoscenze offerte dal Programma, che resta uno strumento importantissimo per la costruzione di una forte identità europea e per una maggiore inclusione sociale”.

Per l’anno accademico 2020/2021, i 23 istituti di istruzione Superiore della Lombardia hanno ricevuto nel complesso 14.114 domande di mobilità Erasmus per studio, con un aumento pari all’8,4% delle candidature rispetto al 2019.

Ottime le performance di tutti gli Atenei di Milano: primo della regione il Politecnico di Milano con 5.518 domande per da parte degli studenti (+17%), a seguire l’Università Commerciale Luigi Bocconi, dove si sono candidati 2.705 studenti (+4%), terza La Statale con 1.749 domande di mobilità per studio (+6%). Nel capoluogo lombardo si registrano dati in crescita anche nell’Università Cattolica del Sacro Cuore, con 1.436 nuove candidature e nella Libera Università di Lingue e Comunicazione Iulm, dove si sono candidati a partire 801 studenti.

 Sorprende il dato dell’Università degli Studi di Bergamo, città particolarmente colpita dall’emergenza Covid-19, dove sono state presentate 639 candidature Erasmus, +24% domande rispetto al 2019.

In generale, i primi Paesi di destinazione della mobilità sono Spagna, Francia, Germania. Lo studente Erasmus ha in media 23 anni e per il 58% dei casi è donna. La durata del soggiorno all’estero per la mobilità a fini di studio è di oltre cinque mesi.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it