Lazio: Erasmus in crescita nonostante il Covid

Lazio: Erasmus in crescita nonostante il Covid

Aumentano le domande degli studenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nonostante il lockdown dovuto alla pandemia da Covid19, cresce il numero degli aspiranti Erasmus per il prossimo anno accademico. È quanto emerge da uno studio condotto dall’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire che ha raccolto i numeri relativi alle domande degli studenti universitari presentate negli Istituti di Istruzione Superiore del Lazio.

“I dati emersi dalla nostra ricerca – dichiara Flaminio Galli, Direttore Generale dell’Agenzia Erasmus+ Indire – evidenziano l’entusiasmo e la determinazione dei nostri ragazzi. L’emergenza sanitaria ha portato con sé la chiusura delle frontiere e notevoli limitazioni alle mobilità. Tuttavia, le risposte che arrivano dal Lazio dimostrano che tra gli studenti è forte il desiderio di ripartire e di cogliere ancora tutte le opportunità di formazione e scambio di conoscenze offerte dal Programma Erasmus che resta uno strumento importantissimo per costruire una forte identità europea e favorire una maggiore inclusione sociale”.

Per l’anno accademico 2020/2021, i 26 istituti di istruzione Superiore laziali hanno ricevuto nel complesso 8.235 domande di mobilità Erasmus per studio, con un aumento compreso tra il +2,3% della Sapienza Università di Roma, che ha accolto ben 3.022 candidature, e il +136,4% dell’’Università Campus Bio – Medico di Roma con 26 domande da parte degli studenti; erano 11 lo scorso anno.

Tanta la voglia di Erasmus anche negli altri Atenei della regione: la Luiss Guido Carli ha registrato 1.581 candidature (+15,7%), l’Università degli Studi Roma Tre 1.126; all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata 1.078 studenti (+4,3%) hanno risposto al bando Erasmus dell’Ateneo, in 325 presso la Lumsa (+69,3%), stesso numero dell’Università degli Studi della Tuscia (+7,6%).

Negli istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale gli studenti candidati sono aumentati di oltre il 30% (da 164 a 215 nel 2020), si segnala il + 69,2% dell’Istituto Superiore per le industrie Artistiche di Roma con 44 domande di mobilità per studio, +46,7 della Rome University of Arts, sempre con 44 domande ricevute, il +10,2% dell’Accademia di Belle Arti di Roma, presso la quale si sono candidati 65 studenti.

Lo studente che parte in Erasmus dagli istituti laziali per il 60% è donna ed in media ha 23 anni e mezzo. La durata del soggiorno all’estero per la mobilità a fini di studio è di oltre sei mesi, 4 per un tirocinio. I primi Paesi di destinazione della mobilità sono: Spagna, Francia, Germania, Paesi Bassi e Portogallo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it