The Australian Dream: il docu sul giocatore Adam Goodes contro il razzismo

The Australian Dream: il docu sul giocatore Adam Goodes contro il razzismo

Dal 5 agosto su Rakuten TV
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sport e lotta contro le discriminazioni razziali sono al centro di The Australian Dream, il documentario sull’iconico ex giocatore della AFL (Australian Football League) Adam Goodes, che dal 2013 è diventato un simbolo della lotta alla discriminazione dopo essere stato oggetto di insulti razzisti da parte di un tifoso.

La pellicola -diretto dal vincitore del BAFTA Daniel Gordon e sceneggiato dal giornalista Stan Grant, insignito del Walkley Award (il più alto riconoscimento del giornalismo australiano)- si concentra sugli eventi che hanno riguardato l’Australian League tra il 2013 e il 2015 e che hanno profondamente scosso la società australiana.

The Australian Dream sarà disponibile gratuitamente dal 5 agosto nella sezione ‘AVOD’ della piattaforma Rakuten. Guarda il trailer:

LA STORIA

Durante una partita della AFL nel 2013, Goodes è stato bersaglio di insulti da parte di un fan. Il fatto ha avuto una grande risonanza mediatica e un forte impatto sullo stesso giocatore. Goodes è diventato un’importante figura dell’integrazione in Australia ed è attualmente una leggenda del football australiano, fungendo da ispirazione per migliaia di persone. Il giocatore è oggi considerato un punto di riferimento per la lotta per l’eguaglianza e la riconciliazione, una battaglia che continua ancora oggi, come abbiamo visto negli Stati Uniti e in tutto il mondo con il Black Lives Matter, a seguito della morte di George Floyd.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it