Perugia ospita il primo Festival delle Radio Indipendenti

Perugia ospita il primo Festival delle Radio Indipendenti

Radio, networking, libertà di contenuti e il sogno condiviso di una comunicazione diversa. L'appuntamento con Gemini Network è dal 18 al 20 settembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – È nata a maggio la prima rete di radio indipendenti italiane, Gemini. Al momento si tratta di una decina di realtà interessate, disseminate in tutto il territorio nazionale, che si sono unite nei mesi scorsi per dare vita a una piattaforma web su cui inserire i materiali delle varie webradio – dirette, podcast, video – e costruire anche contenuti condivisi, con una redazione nazionale in costante contatto. Radio, networking, libertà di contenuti e il sogno condiviso di una comunicazione diversa.

Così, dal 18 al 20 settembre, a Perugia, si terrà il primo festival di Gemini, il network nazionale di radio indipendenti. L’appuntamento è nella caratteristica cornice del Parco Sant’Angelo, all’interno delle attività previste dal T.Urb.Azioni – Azioni Urbane con il turbo! promosso dall’associazione, Ya Basta! Perugia.

Il Festival, oltre a permettere quindi l’incontro tra le tante radio presenti nel network, avrà diversi momenti laboratoriali e di dibattito riguardanti le tematiche della comunicazione radiofonica, emerse in maniera forte durante il lockdown. 

La chiusura totale dovuta alla pandemia di Covid19 in Italia, come nel resto del mondo, ha stimolato la proliferazione di numerose webradio con la relativa produzione di contenuti originali come podcast, approfondimenti e inchieste.

Durante il Gemini Festival si cercherà dunque di definire collettivamente sia lo stato attuale della situazione sia le future traiettorie che lo strumento-radio potrà percorrere a partire dall’attuale contesto.

Il programma in continuo aggiornamento è su gemininetwork.it.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it