Emma pubblica "Latina", una canzone nata su Whatsapp

Emma pubblica “Latina”, una canzone nata su Whatsapp

A scriverla per la cantante Dario Faini che l’ha prodotta nelle vesti di DRD, Edoardo D’Erme aka Calcutta e Davide Petrella
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Emma canta “solo una canzone” che profuma di libertà. È su tutte le piattaforme da oggi “Latina”. Nel nuovo singolo la cantante ritrova una spensieratezza senza nessun filtro, che traspare dal video ufficiale diretto da bendo (Lorenzo Silvestri & Andrea Santaterra).

“È stato molto divertente e intenso lavorare con questi due giovani registi, Andrea e Lorenzo dei Bendo – dice Emma delle riprese – e insieme in questo video abbiamo tirato fuori le parti più ironiche e anche quelle più dolci di me. Era da tanto tempo che non mi sentivo così libera e così sicura nel voler esprimere quello che provo veramente in questo momento della mia vita. Voglio ridere e far sorridere la gente, perché la musica serve anche a questo”.

 

 “Latina” è stata scritta per Emma da Dario Faini che l’ha prodotta nelle vesti di DRD, Edoardo D’Erme aka Calcutta e Davide Petrella

Ho ricevuto questa canzone Latina il giorno del mio compleanno su whatsapp da Calcutta, Faini e Petrella – racconta Emma​ del pezzo fuori per Universal – mi sono emozionata… era inaspettata… e ho sentito da parte di tutti la voglia di spingersi in acque inesplorate. Mi piacciono le sfide, mi piace provare a scoprire fin dove posso spingermi. Latina è proprio questo… una canzone forte e diretta che profuma di libertà. Mi sento proiettata in una nuova dimensione e sono pronta per questo nuovo cambiamento… ​sono solo una canzone… e sono qui dentro la radio”. 

L’ex Amici la presenterà per la prima volta live al pubblico il 2 settembre all’Arena di Verona durante i Seat Music Awards 2020 – un’edizione speciale a sostegno dei lavoratori dello spettacolo – in diretta in prima serata su RAI 1.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it