A Verona ripartono i live con settimana dedicata al settore musica

A Verona ripartono i live con settimana dedicata al settore musica

126 gli artisti che saliranno sul palco o in campo per sostenere i lavoratori in crisi dopo il lockdown
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tre eventi, 126 artisti, 1415 lavoratori impiegati, 12 ore di diretta televisiva e 5 ore di streaming online.

Sono questi i numeri di ‘Da Verona accendiamo la musica’, la settimana dedicata al settore, che andrà in scena dal 2 al 6 settembre proprio nella città veneta. Teatro principale degli eventi l’Arena di Verona, che ospiterà i Seat Music Awards (il 2, il 5 e il 6 settembre) e Heroes (6 settembre), il primo concerto italiano in live in streaming. A chiudere questo ‘triplete’ la Partita del Cuore, il cui fischio di inizio è previsto per giovedì 3 settembre. 

I nomi più celebri della musica italiana scendono, così, in campo per dimostrare solidarietà a coloro che, in questi mesi, sono spesso stati definiti gli ‘invisibili’ del Paese. Musicisti, collaboratori, tecnici specializzati, facchini, hostess, persone della sicurezza e tutte le professionalità coinvolte in uno show dal vivo.

I Seat Music Awards

Proprio a loro saranno dedicati i Seat Music Awards, per la prima volta in scena senza premiazioni. Oltre cinquanta gli artisti coinvolti, ognuno dei quali dedicherà il suo award simbolico ai colleghi.

Da Mahmood ad Alessandra Amoroso. Da Tommaso Paradiso a Emma. Da Tiziano Ferro ad Achille Lauro. E ancora Irama, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti, Ermal Meta, Mika e Michele Bravi e Diodato.

QUI LA LISTA COMPLETA

Sono questi solo alcuni dei nomi che si divideranno il palco – quest’anno centrale – dell’Arena di Verona nei due appuntamenti, in diretta su Rai 1, condotti in prima serata da Carlo Conti e Vanessa Incontrada. “Quest’anno vengo a Verona con uno spirito diverso ben diverso, con la consapevolezza che stiamo facendo qualcosa di importante e sono ancora più orgoglioso con Vanessa di condurre le serate”, ha detto il presentatore nella conferenza stampa di presentazione della settimana. 

Una puntata speciale

Alle 16 di domenica 6 settembre l’appuntamento speciale è con ‘Seat Music Awards – Viaggio nella musica’. Una puntata alla scoperta del dietro le quinte dell’evento. A condurla Nek, che farà un vero e proprio viaggio dalla sua Sassuolo a Verona, incontrerà colleghi e lavoratori del settore per raccontare il mondo della musica in questo anno speciale. Ospiti di questo appuntamento: Il Volo, Gigi D’Alessio e Clementino, Bugo ed Ermal Meta, Mario Biondi, The Kolors, Rocco Hunt e Ana Mena, Gaia, Aiello, Giusy Ferreri e Mr. Rain. 

Oltre quaranta, invece, gli artisti che nella serata di domenica si esibiranno via web su futurissima.net e tramite app mobile su A-Live. Una line up stellare che comprende nomi del calibro di Gazzelle, Subsonica, Pinguini Tattici Nucleari, Gaia, Levante e Marlene Kuntz. 

Obiettivo beneficenza

Ogni artista che parteciperà alla settimana donerà concretamente al fondo ‘Covid-19 – Sostemiamo la musica’, creato da Music Innovation Hub e sostenuto da Spotify e Fimi. Dall’1 al 21 settembre sarà, inoltre, attivato, un numero solidale – il 45588 – per poter dare il proprio contributo alla causa. Il rivavato, insieme a quello della vendita dei biglietti, andrà totalmente in beneficenza. 

Dall’Arena di Verona, percio, si fa il primo passo dopo il lungo stop “per dare un messaggio di ripartenza e ottimismo”, come ha sottolineato il sindaco della città Federico Sboarina. Il primo cittadino e gli organizzatori del progetto ‘Da Verona accendiamo la musica’ (Friends&Partners, Vivo Concerti, Live Nation, in collaborazione con Arena di Verona Srl e Gianmarco Mazzi e con i contributi di Vertigo e Magellano) ne sono convinti: “Il pubblico ha bisogno della musica dal vivo”, oggi più che mai. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it