Marshmello e Demi Lovato cantano le insicurezze in "OK not to be OK

Marshmello e Demi Lovato cantano le insicurezze in “OK not to be OK

I due artisti hanno lanciato la canzone nella Giornata Mondiale dedicata alla prevenzione al suicidio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Marshmello e Demi Lovato collaborano per un brano speciale. In occasione della giornata mondiale dedicata alla prevenzione al suicidio, le due superstar hanno lanciato Ok Not To Be Ok (Island Records & Joytime Collective).

Scritta dai due artisti insieme a Gregory “Aldae” Hein, James Gutch e James Nicholas Bailey, le parole estremamente emotive della canzone hanno l’obiettivo di ricordare che non bisogna vergognarsi di mostrare le proprie insicurezze, accettando il fatto che siamo tutti umani, come lo stesso ritornello afferma, “Don’t get lost in the moment or give up when you’re closest, all you need is somebody to say, it’s okay not to be okay”.

Il video ufficiale, diretto da Hannah Lux Davis (che ha già collaborato con Ariana Grande, Drake, Nicki Minaj), trasporta i due artisti negli Anni 90, quando si svegliavano nelle camerette della loro infanzia: Marshmello è in un letto a castello con strumenti musicali e motivi a quadri sparsi per la stanza e Demi Lovato si ritrova circondata da morbidi cuscini e poster. Nella clip i due artisti si confrontano con le versioni più giovani e insicure di se stessi e, mentre crescono i sintetizzatori, firma musicale del dj della Pennsylvania, Demi e Marshmello si riuniscono per aiutarsi a vicenda a capire che “It’s okay not to be okay”.

In linea con la canzone e con il messaggio del video ufficiale, i due artisti hanno firmato una partnership per il progetto Hope For The Day, il movimento no-profit che invita al dialogo sulla prevenzione proattiva del suicidio e sull’educazione alla salute mentale. Questo permetterà ai fan di entrambi di sfruttare le rispettive voci e piattaforme per sostenere coloro che ne hanno bisogno e contribuire a fornire le risorse necessarie per aiutarli.

Marshmello e Demi Lovato vicini al tema della salute mentale

Marshmello, inoltre, ha creato un marchio e una piattaforma che incoraggiano la positività e l’inclusività attraverso la propria musica. A giugno, il produttore ha annunciato una donazione alla NAACP a sostegno del movimento Black Lives Matter, e in precendenza ha collaborato con la “Kids In Need of Defense Foundation (KIND)” nella lotta a favore dei diritti dei bambini rifugiati e immigrati. Recentemente, inoltre, Marshmello ha pubblicato con Halsey il singolo “Be Kind”, che ricorda ai fan che va bene essere vulnerabili.

Demi Lovato, da sempre sostenitrice dell’importanza della salute mentale, ha parlato delle proprie sfide, come si è visto nel documentario “Simply Complicated (2017)”, che racconta la sua vita e carriera.

Recentemente si è espressa in un saggio autoprodotto per Vogue riguardo al lavoro di accettazione del proprio passato, rivelando le sue aspirazioni per il futuro. Anche le precedenti uscite nel 2020 sono state indicative del suo percorso. L’anno si è aperto con l’uscita di “Anyone”, presentata per la prima volta durante un’esibizione ai Grammy Awards e seguita dal singolo “I Love Me” e da “I’m Ready” in collaborazione con Sam Smith, nella quale i due cantanti dichiarano di essere pronti ad essere amati.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it