Università, Manfredi: "Distanziamento e mascherine obbligatori"

Università, Manfredi: “Distanziamento e mascherine obbligatori”

Il ministro: "Ogni ateneo può decidere come svolgere lezioni ed esami"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Esiste un protocollo approvato dal Comitato tecnico scientifico: nel caso sospetto di contagio c’è il tampone e il tracciamento. Abbiamo reso obbligatorio l’uso della mascherina insieme al distanziamento sociale all’interno delle università”. A dirlo, in diretta a Sky Tg24, è il ministro dell’Univeristà e della ricerca, Gaetano Manfredi. Manfredi ha anche spiegato che “gli atenei sono legittimati a scegliere le modalità di turnazione delle lezioni e di svolgimento degli esami. Le università hanno una loro autonomia organizzativa e sulla base di questa possono decidere”.

“Abbiamo la responsabilità della sicurezza di coloro che entrano nelle aule universitarie- ha aggiunto il ministro- dall’inizio di settembre si stanno svolgendo gli esami in presenza, ma molti studenti stanno chiedendo di poterli svolgere a distanza”.

Infine, Manfredi ha detto che i giovani hanno “uno spazio troppo limitato. Questa è una perdita per tutto il Paese, il mio impegno e quello del Governo è di dare maggiore sostegno ai giovani per guardare al futuro dell’Italia. Garantire un miglior collegamento tra scuola e formazione universitaria ci permetterà di combattere gli abbandoni al primo anno di università. Non è solo un investimento economico ma anche organizzativo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it