Catania, al liceo Boggio Lera primo giorno per studenti di primo

Preside: "Monitoriamo effetti del rientro con ingressi graduali"

16 Settembre 2020

CATANIA – Ingressi differenziati e scaglionati per gli studenti e le studentesse di primo anno del liceo scientifico ‘Boggio Lera’ di Catania, che questa mattina sono ritornati a scuola per la prima volta.

“Abbiamo iniziato due giorni dopo dalla data ufficiale d’inizio lezioni– spiega il dirigente scolastico Donato Biuso- per mettere a punto tutte le misure di sicurezza richieste e scongiurare il rischio di contagio da Covid-19. Stiamo monitorando gli effetti del rientro in modo graduale, le altre classi riprenderanno le lezioni nei giorni successivi e lunedì saranno tutte in presenza”. “Al momento- prosegue- stiamo attuando un orario ridotto, manca il personale richiesto al completo. Mancano, inoltre, ulteriori aule, l’ente locale è assente e le nostre richieste sono rimaste inascoltate. Ma sono problematiche già esistenti prima del Covid”.

Nella maggior parte dei casi, i ragazzi non seguiranno tutti le lezioni in presenza ed il ‘Boggio Lera’ si avvarrà della didattica integrata:

“Nelle classi con un maggiore numero di studenti, non potrà essere rispettata la distanza di un metro dalle rime buccali e, a rotazione, gruppi di ragazzi seguiranno le lezioni in Dad con lezioni ad orario intero. Non è semplice l’adozione della didattica integrata, è una modalità nuova, stiamo dotando tutte le classi di Lim e di dispositivi elettronici”.

Le aule più ampie, invece, accoglieranno i ragazzi di primo anno:

“Studieranno in presenza, hanno necessità di conoscersi e di conoscere i loro docenti. Al momento, invece, le attività nei laboratori ed in palestra sono sospese, troveremo in seguito il modo migliore per farle ripartire”.

Gli ingressi saranno ad orari differenti:

“Ci saranno gruppi che entreranno alle 8.15- conclude il preside Biuso– altri alle 9.15 e, di conseguenza, le ricreazioni saranno due, ad orari differenti. Inizialmente verrà effettuata in classe. In seguito, ricaveremo alcuni spazi appositi nel cortile interno che abbiamo a disposizione”.

2020-09-17T16:02:20+02:00