La scuola ancora non inizia e questa attesa mi fa salire un'ansia ...

La scuola ancora non inizia e questa attesa mi fa salire un’ ansia …

Cari Esperti,
quest’anno dovrò fare il secondo anno di liceo ma la scuola ancora non inizia per il fatto che è stata rimandata al 24 settembre.
All’inizio del mese mi sentivo quasi pronta ma adesso più passa il tempo e più mi vengono tanti dubbi.
Ho tante paure ed incertezze e penso che sarà un anno tremendo.
Ho paura di ammalarmi e di contagiare la mia famiglia e mi preoccupa anche che le cose non saranno le stesse di una volta.
So che è una cosa stupida ma ho quasi paura di rimanere delusa dalle amicizie e dal fatto che non potrò comportarmi normalmente.
Quest’attesa sta peggiorando le cose e mi snerva,  mi fa salire un’ansia! aiuto!

Grazie

Monia, 15 anni


Cara Monia,
ti ringraziamo per aver condiviso con noi questi tuoi pensieri.
In realtà, quello che ci scrivi non è affatto una “stranezza” o qualcosa per cui provare imbarazzo perché il tuo vissuto si accomuna a quello di tanti ragazzi come te che dopo  mesi di lontananza dalla scuola e una conclusione dell’anno mai realmente avvenuta sono tenuti a riprendere in condizioni in parte sconosciute.
Indubbiamente sarà un anno scolastico impegnativo e, come tutte le novità, le norme scolastiche di sicurezza avranno bisogno di un tempo di “rodaggio” per essere assimilate e diventare prassi quotidiana. Vedrai che il tempo e l’abitudine smusseranno le preoccupazioni iniziali. Ciò che è ignoto richiede sempre una maggiore quantità di energia e dunque genera un iniziale stress.
Comprendiamo anche l’ansia dell’attesa che più si allunga e più apre quesiti nella mente ed alimenta fantasie negative.
Questo accade anche prima di un esame o un’interrogazione: se si è tra i primi tutto sommato “si toglie il dente” e c’è meno tempo per far viaggiare la testa mentre le attese lunghe danno modo di pensare a tutte le domande che potrebbero essere fatte incrementando le preoccupazioni.
Non abbiamo rassicurazioni efficaci rispetto all’andamento dell’epidemia ma possiamo affermare che c’è un’attivazione collettiva finalizzata a far funzionare le cose e se ogni uno mette in atto comportamenti responsabili  può aggiungere un pezzo ad una catena di collaborazione necessaria  al superamento di questo momento di crisi.
torna a scriverci se ne senti il bisogno, noi siamo qui.
Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it