Ho avuto un attacco di panico mentre dormivo, mi son svegliata subito…

Ho avuto un attacco di panico mentre dormivo, mi son svegliata di colpo perché mi mancava l’aria, sentivo come un masso che mi schiacciava il petto, fortunatamente non ero da sola e il mio compagno è riuscita a tranquillizzarmi. Non mi era mai venuto così, pensavo di morire. Credo che sia legato all’Università ho ultimo esame tra qualche giorno, ma ho il terrore di non superarlo e restare bloccata, sarei così un fallimento per me e la mia famiglia.

Valeria, 24 anni


Cara Valeria,
sembra tu ti stia riferendo ad un attacco di panico, ma per esserne certi dovremmo averne una descrizione più dettagliata. Probabilmente hai sperimentato un momento acuto di ansia, incontenibile al punto di temere di perdere il controllo e addirittura morire. Rileviamo che per te è stato importante avere vicino il tuo compagno che ti ha aiutata a tranquillizzarti. Solitamente gli attacchi di panico hanno una durata limitata nel tempo, hanno un inizio ed una fine e la consapevolezza della temporaneità degli stessi, qualora dovessero ripresentarsi, può aiutare a circoscriverli. 
Durante un episodio acuto di ansia, ciò che viene meno è l’ossigeno, pertanto una delle prime cose che andrebbero ripristinate è il respiro; una respirazione profonda dovrebbe aiutare nel ritornare in pochi minuti ad uno stato di calma.  Probabilmente le situazioni che ci descrivi, l’esame finale all’Università e le paure legate ad esso, sono complici nel farti sperimentare questa agitazione. Il senso di fallimento che temi di provare, qualora non riuscissi a superare l’esame, e la delusione che temi di arrecare alla tua famiglia forse sono così importanti da disturbare anche il tuo sonno. La tua intuizione sembra aiutarti nel comprendere meglio come sia sopraggiunta questa forte agitazione notturna. Magari potrebbe esserti di aiuto confrontarti con una figura esperta come lo Psicologo in modo da trovare strategie utili per arginare questi episodi di ansia. Questo ti permetterà anche di affrontare il tema della paura del fallimento e delle aspettative che tu stessa e che gli altri ripongono in te, dandogli il giusto peso. Restiamo a disposizione. 
Un caro saluto! 

30 Settembre 2020