I professori si aspettano tanto da me ma quest’anno ho la testa altrove…

Buongiorno,
siamo tornati a scuola e devo dire che nonostante sia passato poco tempo, sento l’ansia che comincia a risalire, questo sarà il mio ultimo anno alle medie, e ho sempre avuto una media molto alta, lo studio per me è molto importante. I professori si aspettano tanto da me, ma quest’anno sento che ho la testa altrove e che non riesco a trovare la giusta concentrazione. Sono sempre stata una brava studentessa ma ho paura di non farcela, di non prendere le decisioni giuste per il futuro, di non sapere controllare la variabilità della scuola e delle lezioni a causa di questa pandemia. E se la scuola chiudesse nuovamente? Riprenderà la didattica a distanza? Sarò davvero brava?…

Stella, 13 anni


Cara Stella,
grazie per averci scritto delle tue paure e incertezze legate ad un periodo che stai attraversando davvero importante, la terza media e la consapevolezza di dover compiere le scelte giuste per il tuo futuro. 
Comprendiamo come possano mettersi in fila davanti a te tutte le pressioni e le aspettative altrui e personali, e come queste possano insinuare il dubbio in te sulla tua capacità di farcela; soprattutto se adesso stai sperimentando una sensazione di confusione e mancanza di concentrazione. 
Essere bravi, studiosi e responsabili non è sempre una cosa facile…può anche accadere all’ improvviso di trovarsi a fronteggiare più cose insieme e di non riuscire ad eccellere in tutto! 
Da quello che ci lasci intendere sei una ragazza con la testa sulle spalle, abituata a controllare le variabili della scuola e a sapere cosa fare per il raggiungimento dei risultati.

E’ naturale avere dei periodi di stanchezza, la tua voglia di studiare e imparare nessuno può togliertela, vedrai che tornerà.  Non preoccuparti se per ora non rendi come al solito, non sentirti in colpa, a volte c’è bisogno di concedersi dei momenti di fragilità e vedrai che piano piano riprenderai il tuo ritmo.
Adesso la pandemia sta mettendo in discussione tanti aspetti, e purtroppo viene richiesto uno sforzo di assestamento, soprattutto nella realtà scolastica. Non sappiamo dirti se ci sarà la possibilità di una nuova totale chiusura e se riprenderà la didattica a distanza; al momento il tentativo che si sta facendo è di ritornare in aula e di convivere con il virus adottando tutte le misure di protezione possibili. 
Rispetto alle tue sensazioni di “di testa altrove e calo di concentrazione” ti suggeriamo di provare ad accettarle ancora per un po’, magari sono attribuibili allo sforzo di adattamento che stai facendo in questa situazione nuova e non ordinaria; puoi anche parlarne con un adulto di fiducia: esternare i propri pensieri e le proprie sensazioni, condividerle, può essere a volte risolutivo.
 
E per le scelte che riguardano il futuro, non aver fretta, prenditi un periodo di riflessione, senza alcuna pressione, c’è tempo; prima di fare scelte importanti c’è bisogno di accettare un po’ di confusione e poi di schiarirsi le idee.
Siamo sicuri ce la farai! 
Speriamo di esserti stati d’aiuto.
Un caro saluto 

6 Ottobre 2020