Lo spettacolo di Marte in opposizione: oggi più grande e luminoso

Lo spettacolo di Marte in opposizione: oggi più grande e luminoso

Il pianeta rosso sarà estremamente visibile nel cielo notturno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Questa è la notte di Marte. Il pianeta rosso entrerà oggi in opposizione, apparendo più grande e luminoso nel cielo. Bisognerà aspettare il 2035 per rivederlo così bene.

Che cos’è un’opposizione?

Marte orbita attorno al Sole a una distanza maggiore rispetto alla Terra. All’aumentare delle distanze, aumenta anche il periodo orbitale.
Il pianeta rosso, dunque, impiega più di due anni terrestri per completare un’orbita attorno al Sole.

A causa di queste diverse velocità orbitali, si verifica quella che in astronomia è conosciuta come opposizione: ogni due anni circa, Marte e il Sole si trovano direttamente ai lati opposti del nostro pianeta, formando una linea retta con la Terra.

Nel corso di una opposizione, quando Marte sorge, il Sole tramonta e viceversa. Questo  tempismo perfetto permette di vederlo ben luminoso nel cielo.

Marte più vicino e luminoso

Marte, inoltre, lo scorso 6 ottobre ha raggiunto la sua minima distanza dalla Terra di ‘soli’ 62 milioni di km.
Per comparazione, la distanza media tra noi e il pianeta rosso è di 225 milioni km.
Vicino, quindi, ma 15 anni fa lo è stato anche di più.

Durante l’opposizione di Marte nel 2003, il pianeta è stato distante solo 55,8 milioni di chilometri dalla Terra. Un record che, secondo la NASA, sarà superato solo il 28 agosto 2287.

Dunque, Marte sarà in opposizione e anche vicinissimo alla Terra.
E al Sole. Quella di quest’anno, infatti, è un’opposizione perielica, ovvero il pianeta rosso si troverà anche alla minima distanza dal Sole, raggiunta lo scorso agosto.

Cosa significa tutto questo?
Basta alzare lo sguardo.
Marte non solo sarà ben visibile nel cielo notturno, ma brillerà intensamente di un colore rosso-arancio.
Impossibile non notarlo.

Gli osservatori dell’emisfero settentrionale (quindi noi compresi) saranno facilitati ulteriormente nell’osservazione di Marte: il pianeta, infatti, si troverà posizionato più a nord e più in alto nel cielo.
Per osservarlo cercate la costellazione dei Pesci. In alternativa sarà possibile seguire l’evento in streaming gratuito sul portale del Virtual Telescope.

 
 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it