Scuola, istituto Da Vinci di Carate Brianza vince premio contro le fake news

Scuola, istituto Da Vinci di Carate Brianza vince premio contro fake news

Un progetto per diventare consumatori critici nel mondo dell'informazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Imparare a gestire le notizie, a verificare le fonti, a usare le tecnologie per comprendere meglio i media. L’istituto “Leonardo da Vinci” di Carate Brianza nell’ambito di “Erasmus+”  è stato premiato per il progetto contro le fake news con finanziamenti dell’Unione Europea.

“Fatalmente Vero“ è il titolo del progetto che i ragazzi e i docenti della scuola hanno realizzato con il professor Antonio Risoluto, con l’obiettivo di insegnare ai ragazzi più giovani a diventare consumatori critici all’interno delle informazioni del sistema di tecnologie che offrono opportunità enormi, ma anche diversi rischi.

In un momento in cui i più giovani hanno a che fare con molte notizie che arrivano dai social network al “da Vinci” hanno compreso l’importanza di insegnare ai ragazzi come orientarsi nel mondo dell’informazione. 

“Dagli ultimi rapporti del Reuters institute, gli adolescenti al giorno d’oggi, i cosiddetti nativi digitali, si informano su internet e attraverso i social media, purtroppo molto spesso vengono in contatto con notizie false o pilotate, che non sono in grado di riconoscere come tali”, spiega Antonio Risoluto. 

Un’occasione preziosa anche per confrontarsi con i compagni di altre scuole. Il progetto di scambio è stato realizzato in collaborazione con il liceo “Vaccarini” di Catania, il “Colegiul National Mircea Ced Batran” di Costanza in Romania e due istituti tedeschi. 

Sono stati coinvolti 90 studenti e 25 docenti, attraverso attività a distanza, laboratori, workshop e il debate learnig, che permette di dare forma a risultati concreti: spot e documentari, ma pure un dizionario delle parole ostili, redazione di articoli di giornale, un protocollo contro il linguaggio di odio e anche un’App dedicata alle istruzioni per l’uso corretto delle rete.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it