VIDEO| "My love lockdown (Midnight sun)", Sina racconta il suo primo EP

VIDEO| “My love lockdown (Midnight sun)”, Sina racconta il suo primo EP

Guarda l'intervista all' artista classe 1995
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non per tutti la quarantena è stato un periodo tragico. Ne è la prova l’EP di debutto di Sina, uno degli artisti emergenti più promettenti di Island Records: rapper classe 1995, al secolo Enrico Silanos

Nei mesi in cui l’Italia si fermava per far fronte all’emergenza Coronavirus, Sina ha dato vita a “My love lockdown (Midnight Sun)”, un disco nato tra le mura di casa e ora disponibile su tutte le piattaforme di streaming. Undici tracce che toccano le note dell’anima e che raccolgono i pensieri di un ragazzo che diventa adulto, che cambia e si evolve.

Nate in due diverse fasi, parte delle canzoni sono state rilasciate su Instagram con visual realizzati dallo stesso Enrico e poi su Telegram. A settembre il lavoro si è completato e quello che era stato fino ad allora “My love lockdown” è diventato “My love lockdown (Midnight sun)”. A distanza, Sina ci ha raccontato i retroscena di questo disco. 

L’INTERVISTA ↓

Ad arricchire “My love lockdown (Midnight sun)” i featuring che accompagnano Sina nel suo viaggio. Nella tracklist troviamo Mecna, Priestess, CoCo e i giovani Malakay e Yamba

TRACKLIST

1. Notti
2. Tentación feat. Yamba
3. Sta scrivendo… feat.Mecna
4. Ok 🙂
5. Vintage/ Bla Bla
6. Novembre
7. In Piedi
8. Io Non feat. Malakay
9. Iris / 3 A.M.
10. Almeno un po’ feat. Priestess
11. Fragile feat. CoCo

In poche tracce, Sina dimostra un’attitudine speciale alla scrittura e regala un progetto che mescola le atmosfere più malinconiche a sonorità urban in un mix di rap e cantautorato. Per Sina, però, questo è solo un assaggio. Ai nostri microfoni, l’artista originario di Alghero ha assicurato di essere già a lavoro su nuovi pezzi. Presto c’è da aspettarsi un nuovo concept album. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it