Michele Bravi sposta ancora l'uscita del disco "La geografia del buio"

Michele Bravi sposta ancora l’uscita del disco “La geografia del buio”

L'annuncio è arrivato con un lungo post pubblicato sui social
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Michele Bravi ha rimandato al 2021 l’uscita del suo disco, “La geografia del buio”.

“Non è stata una scelta facile da prendere”, ha spiegato il cantante che già quest’anno aveva rinviato la pubblicazione per ben due volte a causa del perdurare dell’emergenza Coronavirus. L’annuncio è arrivato sui social con una lunga lettera in cui l’artista ha scritto le sue ragioni. 

“Da una parte – si legge – c’è la voglia di regalare un momento di pausa, riflessione e magia a chi ascolta la mia musica, verso cui ho una gratitudine infinita per tutta la pazienza e la gentilezza che mi rivolgono sempre. Dall’altra, c’è l’esigenza di tutelare il lavoro di una squadra di professionisti che vivono dedicandosi anima e corpo alla realizzazione di un disco e il cui impegno professionale, in questo momento, non può essere riconosciuto nel modo migliore“.

Bravi non ha specificato quanto i fan dovranno aspettare ma ha chiesto loro grande comprensione: “Questo disco parla di come dare uno spazio all’incertezza e non avrei mai pensato che avrebbe incontrato questa grande incertezza di gestione. Spero possiate capire”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

A causa degli ultimi sviluppi che stiamo vivendo, abbiamo deciso di posticipare l’uscita de “La geografia del buio” al 2021. Non è stata una scelta facile da prendere. Da una parte, c’è la voglia di regalare un momento di pausa, riflessione e magia a chi ascolta la mia musica, verso cui ho una gratitudine infinita per tutta la pazienza e la gentilezza che mi rivolgono sempre. Dall’altra, c’è l’esigenza di tutelare il lavoro di una squadra di professionisti che vivono dedicandosi anima e corpo alla realizzazione di un disco e il cui impegno professionale, in questo momento, non può essere riconosciuto nel modo migliore. Questo disco parla di come dare uno spazio all’incertezza e non avrei mai pensato che avrebbe incontrato questa grande incertezza di gestione. Spero possiate capire. È stata davvero una scelta difficile.

Un post condiviso da Michele Bravi (@michelebravi) in data:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it