Il 'padre degli dei' ha parlato: Neil Gaiman annuncia American Gods 3

Il ‘padre degli Dei’ ha parlato: Neil Gaiman annuncia American Gods 3

Il creatore ha mandato una lettera ai fan a sorpresa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il ‘padre degli Dei’, Neil Gaiman, ha annunciato con una lettera ai fan la terza stagione di American Gods: da lunedì 11 gennaio in tutto il mondo, esclusi gli Stati Uniti, su Amazon Prime Video.

Il creatore ed executive producer Gaiman  ha pubblicato la seguente lettera destinata ai fan della serie e del romanzo anticipando ciò che devono aspettarsi dalla nuova stagione: 

Quando ci siamo messi all’opera per la terza stagione di ‘American Gods’ non avevamo idea di come sarebbe risultata attuale. Sapevamo di voler tornare a ciò che il pubblico aveva amato di più del libro: che era tempo per Shadow di andare a Lakeside e provare a vivere una vita normale.

Allo stesso tempo nella terza stagione volevamo concentrarci sui vari personaggi e i loro percorsi, mostrare Shadow mentre segue un cammino guidato dagli Dei, dai suoi antenati, diventando sempre più se stesso e decidendo allo stesso tempo chi essere e da quale parte stare, quella dell’umanità o quella degli Dei.

Sapevamo anche di voler stringere ancora di più il legame tra Shadow e il territorio americano esplorando ciò che realmente significa ‘America’ per le persone che la abitano, parlare di immigrazione e di tutte le popolazioni che sono giunte in questo territorio portando con sé i loro Dei. I nuovi Dei di smartphone, app e glitter richiedono sempre più la nostra attenzione, mentre i vecchi Dei vogliono avere ancora rilievo.

L’America deve essere per tutti noi e ‘American Gods’ deve riflettere questo concetto. Questa stagione parla proprio di questo.
Piena di dramma, di  emozione, di vero realismo ma anche di situazioni surreali, contiene alcune delle migliori performance che la serie abbia mai visto. Riporta in scena i personaggi preferiti, alcuni in nuove vesti, e nuovi Dei e personaggi mai incontrati. Sono fiero del nostro cast – di Ricky,Emily, of Yetide, Ian, Bruce, Demore, Omid e tutto il resto del cast – e di ciò che gli autori hanno fatto rinascere la storia.
I problemi degli Dei e delle persone nella terza stagione di “American Gods” sono i problemi dell’America odierna.  
Non ci aspettavamo che la trama si sviluppasse in maniera così attuale quando l’abbiamo creata, né pensavo che il romanzo sarebbe rimasto così al passo coi tempi quando l’ho scritto 20 anni fa.
Ma sono contento che stia succedendo adesso, in un anno in cui sembra che storie sempre più varie vengano ascoltate, e onorate e che sia loro permesso di cambiare il futuro.

Grazie mille,
Neil Gaiman

American Gods è prodotta da Fremantle con l’executive producer Charles H. Eglee alla guida, con al suo fianco Neil Gaiman, Anne Kenney, Damian Kindler, David Paul Francis, Mark Tinker, Ian McShane, Craig Cegielski e Stefanie Berk. Debutterà su Prime Video l’11 gennaio (tranne che negli Stati Uniti). La serie sarà disponibile negli Stati Uniti su STARZ.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it