Ho notato un netto calo del desiderio...

Ho notato un netto calo del desiderio…

Salve esperti,
c’ho pensato molto prima di scrivere poi leggendo le vostre risposte mi sono deciso.
Ho 35 anni, sono sposato da tre e amo mia moglie. Ma da quando è scoppiata la pandemia ho notato di avere delle difficoltà nell’aria sessuale. Mi spiego meglio, ho notato un netto calo del desiderio, ma so per certo che non ha a che fare con il desiderio verso mia moglie ma dipende da qualcosa di più generale. Da marzo sono in cassa integrazione, sono stati mesi duri, noi stavamo progettando di avere un figlio ma con tutto questo ci siamo dovuti fermare per ora. Non pensavo mi potesse mai accadere una cosa del genere, mi sento strano come se non fossi io. Mia moglie mi ha chiesto cosa non andasse ma non so come spiegarglielo. Perchè mi è accaduto tutto questo secondo voi, ho bisogno di uno psicologo?

Anonimo, 35 anni


Caro anonimo,
durante l’emergenza Coronavirus è capitato a  molte persone di imbattersi in un “calo della libido” (ovvero della carica erotica), capace di compromettere le diverse fasi della risposta sessuale concatenata, con particolare riferimento all’eccitazione e all’orgasmo. Molto spesso alla base di queste problematiche  sottostanno cause psicologiche e transitorie come lo stress, come nel Tuo caso, o altri fattori psicologici, in altri casi invece dipende da problemi organici.
Momenti di vita in cui la sessualità viene accantonata sono assolutamente fisiologici. Tuttavia, se ha la sensazione che l’intensità del calo del desiderio non sia giustificata dallo stress dovuto alla situazione che stiamo vivendo, o se il disagio persiste per più di sei mesi può essere utile chiedere un consulto a un sessuologo esperto. 
In ogni caso, per sentirti più sereno, potresti provare a parlare con tua moglie per esporle il tuo problema, magari già facendo questo primo passaggio e sentendoti più libero puoi poi decidere insieme a lei sul da farsi. Potresti rivolgerti ad uno psicologo se ne senti il bisogno.
Per quel che riguarda invece il desiderio di avere un figlio, solitamente la voglia di concepire subentra quando una coppia sente di aver raggiunto i propri obiettivi lavorativi, sociali, economici quando, insomma, si è creata una certa stabilità anche a livello affettivo. Stabilità che, purtroppo, a causa di questa pandemia che stiamo vivendo è venuta un po’ a mancare, sperando di tornare presto ad una situazione di ripresa.
Facci sapere come va.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it