Gucci entra nell'universo virtuale di The Sims 4

Gucci entra nell’universo virtuale di The Sims 4

La maison annuncia la collaborazione con il mondo del gaming, una partnership per il primo gioco player made incentrato sulla sostenibilità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Gucci entra nell’universo virtuale di The Sims 4. La maison conferma la direzione nel supportare i giovani creativi e generare un cambiamento positivo per le persone e il pianeta e lo fa collaborando con il mondo del gaming sul tema della sostenibilità. Attraverso i contenuti realizzati da due creator, nonché membri della community di The Sims, Gucci svela la prima riproduzione digitale di una linea di moda sostenibile, Gucci Off The Grid. Come nel mondo reale, la star della campagna virtuale è l’attrice Jane Fonda, protagonista dell’originale battage di Off the grid catturata da Harmony Korine.

Grimcookies ha riprodotto alcuni articoli della collezione: cappelli, scarpe e accessori della capsule Gucci saranno disponibili per i personaggi di The sims sia per essere indossati che per decorare gli ambienti e ogni volta che i personaggi utilizzeranno i pezzi della collezione otterranno una reward con un punteggio di 10 per l’ambiente.

L’altra creatrice di contenuti, Harrie, mostra a velocità accelerata come ha ricostruito una versione digitale della casa sull’albero che compare nella campagna Gucci Off The Grid. La casa è rifinita con elementi sostenibili, tra cui legno di recupero, tetto eco-compatibile, mobili riciclati, turbine eoliche, mentre gli articoli Gucci Off The Grid sono usati come elementi di decoro. La casa è circondata da un paesaggio naturale, un invito a riflettere sull’impatto ambientale di ogni nostra decisione nella vita di tutti i giorni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it