Non abbiamo mai parlato della morte a nostra figlia...

Non abbiamo mai parlato della morte a nostra figlia…

Cari esperti avrei proprio bisogno di una parola di conforto. Forse può sembrare sciocco ma per me e la mia famiglia è una perdita dolorosa. Ieri la nostra cagnetta è stata investita, purtroppo è sfuggita dal guinzaglio a mio marito. Diciamo che lui è profondamente amareggiato e non si da pace, ma la questione è che a nostra figlia di 8 anni non abbiamo detto ancora che non c’è più. Le abbiamo detto che è dal veterinario e che si è sentita male, insomma stiamo prendendo tempo perché è la prima volta che c’è un lutto in casa. Non abbiamo mai parlato della morte a nostra figlia non sappiamo proprio da che parte cominciare oltre tutto la cagnolina era con lei da quando aveva tre anni, stavano crescendo insieme. Sappiamo che è giusto dirle la verità ma da dove partiamo, se potreste darci un consiglio vi saremmo grati.

Anonima


Cara Anonima,
comprendiamo il dolore per la perdita della vostra cagnetta. Gli animali domestici sono parte integrante della famiglia che li accoglie. Si crea un legame molto forte, fatto di momenti di gioia e affetto significativi e impagabili per tutti i componenti della famiglia, in particolar modo con i più piccoli.
Non deve essere facile per tutti voi affrontare questo momento e per tuo marito gestire l’amarezza dovuta al senso di responsabilità per non aver potuto evitare l’incidente.
Ma il motivo per cui ci scrivi e ci chiedi aiuto è legato alla vostra bambina di 8 anni, con la quale dovete affrontare un tema importante come quello della morte, della perdita, del dolore che l’accompagna e della ricerca di una spiegazione esaustiva a tutto questo.
Possiamo suggerirti intanto che sarebbe utile dire la verità e spiegare dunque che per un incidente la sua cagnolina non tornerà a casa, non occorre entrare troppo nei dettagli. Ma occorre invece, come genitori, essere empatici accogliendo e condividendo con lei i sentimenti di dolore che potrebbe esprimere con pianti e rabbia. Mostratele che anche voi siete tristi per questa mancanza, che è normale che sia così.
Potete condividere i ricordi dei momenti vissuti insieme alla vostra cagnolina, parlatene, sorridete nel ricordare episodi divertenti. Sicuramente le farà bene. Anche un piccolo funerale può aiutare i bambini a superare la morte dell’animale. A 8 anni è importante dare una collocazione del luogo in cui si trova, anche se è un luogo fantastico.

Potrebbe capitare che la piccola vi sottoponga a delle domande sull’accaduto ma anche sul senso di questa perdita. Rispondete con onestà in un linguaggio adatto ad una bambina, facendovi aiutare anche dalla lettura di racconti e favole che affrontano il tema della morte. Ad esempio, la Disney-Pixar ha trattato in maniera molto delicata e profonda tale tematica nel film di animazione Coco.
Altre volte, invece, i bambini tengono per se stessi il dolore di una perdita e allora potrebbe essere utile condividere la personale esperienza di dolore in modo da non farli sentire soli nel vissuto di un’emozione così intensa.

Siate pazienti, rimanetele accanto e aiutatela a superare questa prima dolorosa esperienza, in cui deve fare i conti con il senso di vuoto che ha lasciato in lei la morte della sua cagnolina.

Ci sentiamo di suggerirti di non adottare subito un altro animale . C’è bisogno di tempo per elaborare il lutto prima di pensare di accogliere in casa un nuovo amico. A livello psico-educativo tale attesa può aiutare i bambini a tollerare la frustrazione, l’assenza ed a restituire loro la conferma del valore di ciò che si è perso.

Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it