Ceri e Franco126 sono tornati. Fuori oggi "HappySad"

Ceri e Franco126 sono tornati. Fuori oggi “HappySad”

"Attenti al lupo" di Lucio Dalla ha ispirato le melodie di questo brano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La coppia Ceri e Franco126 torna a colpire. Esce oggi per Undamento “HappySad”, un brano up tempo e ballabile nel quale Ceri mostra tutte le sue doti di producer e beatmaker realizzando un beat cucito su misura per Franco, tramite un lavoro quasi “sartoriale”.

Una canzone che riprende le melodie di “Attenti al lupo” di Lucio Dalla, rivisitato e proposto in una chiave più personale, adottando un arrangiamento più elettronico e moderno e aggiungendo una vena più amara. Dopo l’EP “Solo”, “HappySad” è il secondo brano che si aggiunge al nuovo capitolo del percorso solista di Ceri.

Ceri racconta il brano

“Avevo per le mani questo giro di chitarra molto coinvolgente ma allo stesso tempo melanconico – racconta Ceri- mi ricordava le atmosfere di canzoni italiane del passato come ‘Il pescatore’ o ‘Attenti al lupo’. Appoggiandoci sopra una batteria più energica e attuale mi si è aperta una strada che non potevo non provare a percorrere. Avevo bisogno di qualcuno che sapesse sintetizzare queste sensazioni e tradurle in parole e melodia. Ho pensato subito a Franco, una delle migliori penne italiane e con cui, per mia fortuna, lavoro da parecchio tempo. Proprio le melodie di ‘Attenti al lupo’ correvano perfettamente sulla strumentale. Ci siamo detti che era un’occasione stupenda per provare a tributare un pezzo di storia della musica italiana e rivisitarlo alla nostra maniera. Franco– ricorda il producer- è riuscito a cantare le esatte parole che avevo in mente quando pensavo a quel tramonto e a quella amicizia perduta e così è nata HappySad. Non potevamo però fare tutto questo senza avere l’autorizzazione di chi quella melodia e quel mondo lo aveva inventato. Abbiamo quindi contattato Ron, autore di musica e testo di ‘Attenti al lupo’. Con nostra grande gioia si è rivelato davvero gentile e disponibile dandoci il permesso di utilizzare la sua opera oltre a dirci che il pezzo gli era piaciuto molto”.

Franco126 sul brano

“Quando Ceri mi ha proposto di scrivere su happysad aveva le idee molto chiare su come sarebbe dovuto uscire il pezzo. C’era una sua storia che voleva raccontare, quella di un’amicizia finita, e una melodia, quella di ‘Attenti al lupo’, che si sposava perfettamente con la base che aveva prodotto. Aveva anche l’incipit delle strofe (‘Avevo un amico che’) e una frase (‘e mi sento un po’ happysad’) che gli era venuta in mente leggendo una parola scritta sulla para delle scarpe di una ragazza in metro, per l’appunto happysad, che lo aveva colpito particolarmente.  L’idea era quella di fare un tributo a un classico della canzone italiana aggiungendo una vena più amara, a differenza di quella scanzonata e leggera del brano originale, e di sconvolgerne l’atmosfera adottando un arrangiamento più elettronico e moderno.

Per il testo, l’approccio alla scrittura è stato diverso da quello che utilizzo di solito. Stefano mi ha raccontato una storia che, come mi succede talvolta quando mi capita di scrivere per terzi, ho dovuto tradurre in versi. Ci siamo anche confrontati spesso per fare in modo che le parole fossero coerenti con la sua esperienza, con quell’amicizia finita che ha ispirato la base.

Lavorare a questo brano è stata in occasione stimolante perché mi ha dato l’opportunità di sperimentare con un sound per me non molto familiare e di adottare anche un linguaggio diverso da quello che utilizzo di solito. Ci tengo a ringraziare Ron che ci ha dato l’onore di utilizzare la sua opera dando prova di grande gentilezza e disponibilità”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it