Ambrogino d’oro 2020: premiati anche i Ferragnez

Ambrogino d’oro 2020: premiati anche i Ferragnez

L'onorificenza sarà consegnata il 7 dicembre, giorno di Sant'Ambrogio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I Ferragnez si distinguono ancora una volta, conquistando l’Ambrogino d’oro, onorificenza concessa dal Comune di Milano a chi ha dato lustro alla città. Il merito della coppia sta “nell’impegno dimostrato durante la pandemia”. In particolare nella prima ondata, quando Chiara Ferragni e Fedez hanno creato una raccolta fondi del valore finale di più di 4 milioni di euro, somma poi devoluta alla costruzione di un nuovo reparto di terapia intensiva all’ospedale San Raffaele del capoluogo lombardo. Anche oggi, tuttavia, i Ferragnez si danno da fare: il rapper ha dato vita da pochi giorni a Scena Unita, fondo che ha già raccolto 2 milioni di euro per i lavoratori dello spettacolo in difficoltà, a cui hanno aderito molti volti noti compresa la Ferragni.

Ambrogino d’oro 2020: tutti i premiati

A stabilire le assegnazioni dell’Ambrogino 2020 è stata la commissione del Comune di Milano, comprendente alcuni consiglieri e il presidente del Consiglio comunale. Il rapper e l’imprenditrice digitale si trovano in buona compagnia: oltre a loro verranno premiati il professore ordinario di Statistica all’Università degli Studi di Milano Bicocca e presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, Giorgio Vittadini, il promoter di concerti Claudio Trotta, il velista Ambrogio Beccaria, la direttrice del carcere di Bollate Cosima Buccoliero, Loredana Bulgarelli, ex deportata politica, suor Anna Monia Alfieri, paladina storica delle scuole paritarie e presidente dell’Istituto Marcelline, Elisabetta Dejana, professoressa di Patologia Generale alla Statale, Ernesto Emanuele, presidente di Famiglie Separate Cristiane, Susanna Mantovani, professoressa di pedagogia generale e sociale, Vincenzo Mazzaferro, chirurgo oncologico dell’Istituto dei Tumori ed esperto mondiale dei trapianti di fegato, Gabriella e Gigi Pedroli, fondatori del Centro d’incisione Alzaia Naviglio, il cantautore Fabio Concato, Sergio Escobar, alla guida del Piccolo Teatro di Milano per 22 anni, e la partigiana Antonietta Romano Bramo.

La Grande Medaglia d’Oro alla memoria andrà invece agli operatori sanitari caduti sul lavoro per il Covid. Numerosi gli attestati di benemerenza civica (sono 20): tra gli altri, andranno a Milano Aiuta, al terzo Reparto Mobile della Polizia di Stato, alla Fondazione Ismu e all’Associazione Agiamo.

Cerimonia in streaming per l’Ambrogino d’oro 2020

La cerimonia di quest’anno sarà differente dal solito: si svolgerà sempre il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, Patrono cittadino, ma in streaming. Saputa la notizia, Fedez ha commentato con una storia Instagram, ricondivisa da sua moglie: “Felice e orgoglioso della mia famiglia. La squadra più bella di cui abbia mai fatto parte”. Lei, dal canto suo, ha scritto, rivolgendosi al popolo del web: “Vi amo Twitterini ed Instagrammini che siete felici per l’Ambrogino d’oro. Siete la mia forza e la prova che facendo del bene spesso si ottiene dell’altro bene”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it