Dai voce al tuo gatto con MeowTalk, l'app che traduce i miagolii

Dai voce al tuo gatto con MeowTalk, l’app che traduce i miagolii

Il gattese a portata di smartphone!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il sogno di ogni animal-lover è quello di poter comunicare con il proprio amico a quattro zampe. Se l’uomo utilizza le parole articolate per comunicare, i gatti, ad esempio, lo fanno con alcuni vocalizzi, che possono assumere una valenza diversa in base alla circostanza. Anche se ci sembrano tutti i uguali, ogni miagolio nasconde un significato ben preciso.

Quale? Beh, nessun essere umano sa parlare in gattese, ma esistono numerose applicazioni per smartphone che provano a tradurre il linguaggio dei gatti.
Tra queste, una delle più popolari è MeowTalk, app sviluppata da Akvelon, società tecnologia il cui project manager è Javier Sanchez, un ex ingegnere di Amazon che ha lavorato su Alexa.

MeowTalk promette di interpretare i 9 miagolii base dei gatti, che si traducono in altrettanti intenti differenti, come “Ho fame” o “Sto male”. Ma ogni gatto ha anche il suo vocabolario di miagolii personale. Per questo l’applicazione può essere ‘addestrata’ ad apprendere i vocalizzi di un micio, imparando il suo linguaggio specifico. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it