Ho la sensazione di non riuscire più a seguire le lezioni online...

Ho la sensazione di non riuscire più a seguire le lezioni online…

Cari Esperti,
vi scrivo perché in questa fase sono molto preoccupata per il mio percorso di studi. Sono al quinto anno del liceo scientifico e quest’anno avrei la maturità. Da quando abbiamo cominciato con la DAD ho la sensazione di non riuscire più a seguire le lezioni on line. Spesso sono distratta e non riesco a mantenere la concentrazione, anche perché la continua esposizione al pc mi stanca. Non so proprio come fare. I professori non riescono a capire questa cosa e spesso mi mettono delle note perché non riesco ad essere sempre online. Questa cosa mi sta pesando davvero molto e vorrei un consiglio su come affrontarla senza restare penalizzata per questa situazione. Grazie in anticipo per la risposta.

Sara


Cara Sara,
comprendiamo le tue preoccupazioni legate alla DAD. In effetti ci sta anche il fatto che dopo l’assenza da scuola nei mesi precedenti era tanta la voglia di ritornare, e invece scontrarsi con la realtà fatta ancora di limitazioni e regole non è facile. Innanzitutto vorremmo rassicurarti sul fatto che è naturale provare le sensazioni che descrivi, è naturale sentirsi stanchi di alcune modalità o confusi e poco concentrati. La DAD è una modalità nuova e avete dovuto impararla in fretta.
Capiamo la situazione ben descritta nella email. Nella normale quotidianità non si era abituati a utilizzare il computer per la didattica, soprattutto come aula virtuale, ed è accaduto un capovolgimento della routine scolastica. Sicuramente è cambiato il rapporto con la scuola ed il modo di viverla. Potrebbe essere di aiuto cercare di parlare con i docenti di questo disagio che stai avendo nell’affrontare la DAD. 
In ogni caso non spaventarti, concediti del tempo, si tratta si di una modalità nuova ma che non può andare ad intaccare la tua voglia di studiare ed il piacere che ne puoi ricavare. Cerca di trovare il piacere e gli stimoli anche nella DAD, potresti metterci del tuo con qualcosa di creativo, potresti proporre dei progetti ai docenti per esempio, o studiare con qualche compagno per condividere le difficoltà del momento. Non preoccuparti per il rendimento, possono capitare i momenti in cui si rende meno, puoi concedertelo come se fosse una pausa da cui ripartire con nuove modalità.
La pandemia sta mettendo in discussione tanti aspetti, e purtroppo viene richiesto nuovamente uno sforzo a voi giovani, soprattutto nella realtà scolastica. Questa pandemia sembra aver rivoluzionato l’idea della quotidianità, sottolineando paure, timori, sospetti,  responsabilità, ma soprattutto alterando il concetto di contatto e vicinanza.
Potresti provare a condividere i tuoi timori con i tuoi compagni. Confrontandoti con loro che si trovano a vivere la tua stessa condizione è probabile che troverete soluzioni e strategie alternative affinchè la DAD non risulti noiosa. 
Infatti, è possibile che si tratti di un parentesi, non è detto che, speriamo, a inizio anno si possa tornare tutti sui banchi di scuola.
Un caro saluto!

 

 

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it