The Gallery. Il mondo dell'arte in una serie tv

The Gallery. Il mondo dell’arte in una serie tv

In onda su Orler Tv il dietro le quinte del mercato dell'arte. Ironia, leggerezza, aneddoti e curiosità sugli stereotipi legati a opere e artisti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Il mondo del mercato dell’arte è complesso e stratificato ma, allo stesso tempo, affascinante e poco conosciuto. Proprio per questo durante il lockdown è nata una nuova serie tv intitolata The Gallery. Concepita da Antonio Orler e Laura Galigani e interamente girata all’interno della Galleria Orler di Venezia Mestre, la serie mescola commedia e sentimento, sullo sfondo della vita di una galleria d’arte contemporanea italiana.
 
In onda ogni sabato alle ore 18:00 su “ORLER TV” (canali 867 di Sky e 144 del digitale terrestre), The Gallery racconta in modo vivace e spiritoso questa realtà, giocando coi suoi usi e costumi, ironizzando sui suoi stereotipi e regalando al pubblico aneddoti e curiosità su opere e artisti.
 
LA TRAMA
Una galleria d’arte nei pressi di Venezia… non esattamente affollata di clienti. Un po’ a causa del clima sonnacchioso della zona, un po’ per la simpatica indolenza del personale: Manuel, il barista che sogna di diventare una popstar e Fuxia, giovane addetta alle pulizie e aspirante artista, non sono precisamente due stakanovisti e la vita della galleria procede tranquilla e monotona. Ma le cose sono destinate a cambiare con l’arrivo della nuova gallerista: Linda Tagliapietra, plurilaureata e fresca di master a New York. Dura, esigente, perfezionista, in poco tempo Linda rivoluziona la galleria e mette in riga Manuel e Fuxia, non proprio entusiasti della novità. Con Linda arriva anche il suo assistente, Ferdi, viziato e capriccioso “figlio di papà” costretto dalla famiglia a rimboccarsi le maniche e mettersi a lavorare una volta per tutte. Magicamente, le cose iniziano a funzionare: fioriscono mostre, eventi, vernissage frequentatissimi. Persino gli aperitivi migliorano, come può constatare Carla, la cliente “affezionata”, più interessata al bar che alle opere. Tra Ferdi e Fuxia – diversi tra loro come il giorno e la notte – scatta una buffa e tenera competizione, mentre Manuel si accorge che Linda non è lo sciacallo intransigente che sembra. Dopotutto, ognuno di noi ha debolezze e fragilità. Dal canto suo, Linda è sempre più incuriosita dall’animo creativo e genuino di Manuel… che sia vero che gli opposti si attraggono?

«Dopo un periodo buio, com’è stato quello del lockdown, c’è urgenza di luce, c’è bisogno di passione, c’è voglia di allegria. “The Gallery” ironizza sui luoghi comuni dell’arte e regala al pubblico aneddoti e curiosità su opere e artisti che hanno scritto la storia – racconta Laura Galigani, Linda nelle serie, regista degli attori della serie, performer e regista di musical, project manager StudioEmme Torino, Co-Direttrice Accademia TMA – E lo fa con un format come la sitcom che consente di trattare temi importanti, tra cui l’arte, in tempi rapidi e con un linguaggio ironico e divertente, adatto a coinvolgere anche i ragazzi più giovani che, sbagliando, temono l’arte sia “per pochi”, per una élite aristocratica o per i soli addetti ai lavori».
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it